BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Lunghi tempi di attesa al centro prelievi, l’Ospedale si scusa

L'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo replica ad una lettrice che aveva segnalato le lunghe ore di attesa al centro prelievi.

L’Asst Papa Giovanni XXIII, in riferimento alla lettera anonima pubblicata da Bergamonews.it lo scorso 27 aprile (leggi qui), esprime rammarico per l’esperienza negativa vissuta della vostra lettrice, presumibilmente, lo scorso martedì 26 aprile, giornata in cui il nostro Centro prelievi ha registrato un afflusso eccezionale di pazienti.

In particolare il servizio di consegna campioni ha registrato 342 utenti, a fronte di una media di 258 (dato riferito a marzo 2016), con un aumento quindi del 32% degli accessi, concentrati in un paio d’ore. Di conseguenza sono aumentati anche i tempi medi di attesa per questo servizio, passati da 10 a 40.

Succede di frequente che nei giorni a ridosso di ponti e festività gli accessi al Centro prelievi aumentino, probabilmente perché le persone sono in ferie e hanno anche il tempo di curare meglio la preparazione richiesta per certi tipi di esami o la raccolta di materiale biologico. Anche la fascia oraria scelta non è stata delle più felici: quella dalle 8.45 alle 9.45 è statisticamente la più congestionata.

Ringraziamo invece la lettrice per la segnalazione che fa rispetto al ritiro via web degli esami in solvenza, che è una proposta di miglioramento che stiamo valutando, consapevoli che semplifica di molto la procedura.

Per quanto riguarda gli esami prescrivibili con il Servizio Sanitario Nazionale, ricordiamo che, a fronte di un corretto quesito diagnostico, non esiste nessuna preclusione, compresa la richiesta di dosaggio delle transaminasi.

Rispetto invece alle “lamentele” di altri utenti che la vostra lettrice riporta, non possiamo far altro che ricordare che la preaccettazione evita il giorno del prelievo l’attesa per l’accettazione amministrativa ma non quella per la consegna dei campione e per il prelievo, che cerchiamo sempre di ridurre al minimo aprendo il maggior numero possibile di box e sportelli, numero che, salvo giorni di accesso eccezionale, risulta congruo alle richieste.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.