BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ingegnere 27enne della ABB conquista Obama e Merkel con la sua invenzione

Nicola Scarpelli, 27enne originario di Trani, che lavora a Bergamo per l’azienda ABB, ha stupito tutti all’Esposizione Internazionale degli Industriali di Hannover

Con la sua invenzione ha lasciato a bocca aperta nientepopodimeno che Barack Obama e Angela Merkel. Il giovane ingegnere nucleare Nicola Scarpelli, 27enne originario di Trani, che lavora a Bergamo per l’azienda ABB (con sede in Svezia), ha stupito tutti all’Esposizione Internazionale degli Industriali di Hannover, fiera di innovazione e tecnologia con un occhio al futuro, con macchinari connessi alla rete e ai robot intelligenti.

Nicola, nipote dell’omonimo Nicola Scarpelli (scomparso a 100 anni nel 2013, che era un illustre fisico allievo di Enrico Fermi e Guglielmo Marconi, e compagno di corso di Ettore Majorana), da anni sta lavorando su un meccanismo di nome Ekip Smartvision che si fonda su un “flusso di elettroni”, su “una nuova generazione di dispositivi e piattaforme”, per espandere “la capacità decisionale attraverso l’analisi”, di “un cloud in grado di monitorare e analizzare il flusso di energia all’interno di qualsiasi struttura”, per “valutare facilmente i dati in tempo reale, per controllare e gestire da remoto industriale sistemi di alimentazione ed edifici”. Roba per menti eccelse.

Come quella del giovane ingegnere tranese, che ha conquistato anche Barack Obama e Angela Merkel. Passeggiando tra gli stand della fiera di Hannover, la più importante al mondo per la tecnologia industriale, il presidente americano e la cancelliera tedesca si sono fermati a quello di ABB, ammirando in particolare come il sensore intelligente ideato da Nicola sia in grado di migliorare la produttività di centinaia di motori elettrici collegandoli per la prima volta a servizi basati su cloud.

I due leader politici hanno potuto constatare come il sensore intelligente può essere applicato alla stragrande maggioranza dei motori a bassa tensione, sia nuovi che già in servizio, migliorando l’efficienza, rendendo possibile una riduzione dei tempi di inattività e il risparmio sui costi. Per la prima volta una soluzione digitale consentirà ai motori in bassa tensione di essere integrati nell’Internet of Things, Services and People.

Insomma, un sincero “wow” davanti al frutto del lavoro del 27enne. Giovane e anticonformista, jeans e camicia, pluripremiato al liceo classico “De Sanctis” di Trani prima di partire per il Politecnico di Torino, Nicola Scarpelli è attualmente Global Product Manager della Abb di Bergamo, dopo aver avuto collaborazioni scientifiche con Università come quella di Shanghai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.