BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Test di latino anche a Bergamo: per essere certificati come con l’inglese

Mercoledì 750 persone - soprattutto studenti delle superiori - in sei città lombarde affrontano il test per la certificazione della lingua latina: proprio come accade per l'inglese, infatti, c'è anche la possibilità di far valutare con strumenti riconosciuti il proprio livello di conoscenza del latino

Test di latino in Lombardia, anche a Bergamo, perché il latino fa curriculum. Non un vezzo di pochi letterati, ma un riconoscimento che sempre più spesso i giovani, ma anche gli adulti, cercano di ottenere.

Mercoledì 750 persone – soprattutto studenti delle superiori – in sei città lombarde affrontano il test per la certificazione della lingua latina: proprio come accade per l’inglese, infatti, c’è anche la possibilità di far valutare con strumenti riconosciuti il proprio livello di conoscenza del latino. Numeri in forte crescita, sintomo che la lingua dei classici non è poi così morta.

A promuovere l’iniziativa è la consulta dei professori universitari di latino (Cusl). In accordo con l’Ufficio scolastico regionale lombardo e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, l’ente ha dato vita a un test simile a quello degli esami “Cambridge Esol”, la più riconosciuta delle certificazioni della lingua inglese.

Il test si tiene in dieci sedi in tutta la Lombardia: Bergamo, Brescia (nella sede distaccata della Cattolica), Como, Mantova, Pavia e Milano dove si terrà in cinque licei diversi. Per verificare quanto ne sanno gli studenti, non ci sono testi da tradurre, almeno per quanto riguarda i primi tre dei quattro livelli della certificazione (A1, A2 e B1). Si tratta infatti di esercizi che servono a dimostrare di aver capito o meno un testo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.