BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Terno d’Isola, bocconi avvelenati al parco del Camandellino: allarme per i cani

Ancora bocconi avvelenati in parchi e giardini della Bergamasca: questa volta l'allarme arriva dal parco del Camandellino di Terno d'Isola dove sono state segnalate esche potenzialmente mortali per i cani.

La bella stagione è ormai arrivata, le giornate si allungano e si moltiplicano le uscite all’aria aperta con i cani: di pari passo, però, cresce anche la preoccupazione per una serie di fenomeni di violenza gratuita che ha come obiettivo proprio quello di fare del male agli animali.

Il più diffuso è, purtroppo, il tentativo di avvelenamento con bocconi ripieni di topicida o di sostanze altamente tossiche e pericolose per i cani: l’ultima segnalazione in ordine di tempo arriva da Terno d’Isola dove sono state rinvenute trappole di questo tipo.

A diffondere l’allarme e a mettere in guardia tutti i proprietari che sono soliti passeggiare con i propri amici a quattro zampe in quella zona è stata la pagina Facebook “Con Fido nel cuore sez. Lombardia”: in particolare le esche avvelenate sarebbero state rinvenute al parco del Camandellino.

Quest’anno sono già parecchi i casi accertati di bocconi al topicida: a febbraio a Carobbio degli Angeli ignoti avevano avvelenato la Border Collie del responsabile della Protezione Civile del paese in via Moro, un tentativo che era già stato fatto nel dicembre dello scorso anno.

Qualche settimana più tardi, sempre con la stessa tecnica, erano stati colpiti alcuni cani nel parco dell’Oglio a Costa Volpino. Nel 2015 le segnalazioni più frequenti nei mesi primaverili ed estivi erano arrivate dalla Val Vertova mentre a Cene a ottobre un cane era morto dopo aver ingerito una salsiccia ripiena di chiodi e lame.

L’avvelenamento di un animale è un reato penalmente perseguibile, previsto dall’articolo 544-bis del codice penale: il responsabile è punito con la reclusione da 4 mesi a due anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da enrica_longo

    Purtroppo i bocconi avvelenati sono in aumento in molte parti d’Italia. Vi segnalo una nuova applicazione gratuita per cellulare promossa da OIPA e LAV del Trentino di nome Shelly.
    Io la sto usando perché vi è la mappa dei bocconi avvelenati che si aggiorna man mano che un utente inserisce un posto dove si sono trovate le esche. Questo è il sito http://www.shellyapp.co/animals