BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Tregua tra gli islamici, Angeloni: alle parole seguano i fatti

L’assessore Giacomo Angeloni osserva: “Apparente tranquillità in via Cenisio. Spero che il comitato di protesta abbia deciso di dare seguito con i fatti alle parole di lunedì 25 aprile. Preciso che potranno affittare una sala del Comune per pregare se ne hanno esigenza. Speriamo la tregua regga i residenti di via Cenisio meritano tranquillità”.

I due gruppi che compongono la comunità islamica di Bergamo sembrano arrivati ad una tregua dopo la mediazione del Comune di Bergamo nella persona dell’assessore Angeloni.
Il Comitato musulmani di Bergamo e il gruppo che ha a capo Saleh e che gestisce la moschea di via Cenisio, dopo mesi di liti (leggi qui il tema della loro discussione) avrebbero accettato la proposta di Palazzo Frizzoni e l’assenza di persone che protestano in via Cenisio sarebbe il primo segnale di un cambio di rotta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.