BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Scherma Bergamo, a Caorle il fioretto femminile è promosso in B2

Ancora un momento importante per la Scherma Bergamo impegnata a Caorle, nel Veronese, nei campionati di serie a squadre per società.

Nella spada maschile e femminile militanti in serie C1 e B2 l’obiettivo era quello di ottenere la promozione alla serie superiore, spettante solo alle prime 4 società del campionato. Obiettivo quasi raggiunto e svanito per entrambe ai quarti di finale, con l’8ª posizione per le donne con Laura Rubbuano, Valentina Tosi, Cristina Scanzi e Veronica Galli sconfitte dalla formazione S.S. Lazio Scherma Ariccia, e la 6ª posizione per la squadra maschile con Giacomo Gazzaniga, Gianmarco Fumagalli, Andrea Rota e Riccardo Di Bernardo, che ha il rammarico di aver vinto tutti gli incontri della fase a gironi classificandosi con merito al 3º posto, per poi essere eliminata per 45 stoccate a 43 in un assalto condotto sempre in vantaggio dai nostri atleti fino al penultimo incontro finito con il punteggio di 40-37 per la formazione di Chivasso poi vincitrice. Per entrambe le squadre dunque è stata confermata la serie accedendo ai tabelloni dei play off.

Positive anche le prestazioni delle squadre di Fioretto, formate per lo più da atleti spadisti che si cimentano per divertimento nell’arma più elegante della scherma. Le donne ripartivano dalla serie più bassa, la C e dopo 3 anni d’assenza ricominciano anche grazie al rientro del capitano Paola Quadri che aveva già condotto la squadra fino alla serie A2, prima di ritirarsi per creare una famiglia. Con Paola, Greta Macella, Laura Rubbuano e Veronica Galli galvanizzata dal 4º posto conquistato alla Coppa Italia Master di fioretto, ottengono subito la promozione alla serie B2 con il 2º posto sconfitte in finale dalla formazione della società del Giardino Milano per 45-30.

Rammarico per il fioretto maschile che per una posizione non accede al tabellone dei play off nella categoria B2, la formazione capitanata da Marco Kummer con Marco Moretti, Mario Villa e Andrea Rota si deve accontentare così dell’11ª posizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.