BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Rapinavano automobilisti lungo la A4: sgominata banda dei finti finanzieri

Si tratta di quattro pregiudicati italiani: tre di loro sono stati arrestati, mentre un quarto è stato denunciato nell'ambito dell'operazione condotta dalla Polizia di Stato di Trieste

Sono stati intercettati anche grazie all’intervento degli agenti della squadra mobile di Bergamo i quattro componenti della banda di finti finanzieri che rapinavano imprenditori lungo l’autostrada A4.

Si tratta di quattro pregiudicati italiani: tre di loro sono stati arrestati, mentre un quarto è stato denunciato nell’ambito dell’operazione condotta dalla Polizia di Stato di Trieste, coordinata dalla Procura della Repubblica giuliana.

La banda, secondo quanto accertato dagli investigatori, si era specializzata in rapine ai danni di automobilisti lungo autostrade e strade a scorrimento veloce. In particolare, presentandosi come agenti della Guardia di Finanza, i pregiudicati simulavano controlli a imprenditori, fermandoli nelle aree di sosta dell’autostrada per poi rapinarli del denaro di cui erano in possesso.

A marzo, nei pressi di Cattinara (Trieste), due commercianti vicentini erano stati fermati per un controllo da due finti militari della finanza, con indosso divise e pettorine delle fiamme gialle. Oltre alla rapina, i due commercianti erano stati malmenati dai malviventi, che poi si erano dati velocemente alla fuga, con un bottino di circa tremila euro.

Era da tempo che i poliziotti della Squadra Mobile di Trieste svolgevano controlli in A4, lungo l’arteria autostradale Brescia-Trieste, per contrastare il fenomeno delle rapine ad automobilisti. Fino ai fermi dei quattro.

Le perquisizioni domiciliari sono state compiute con l’ausilio delle squadra Mobili di Bergamo e Brescia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.