BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Palazzago, la Lega sceglie ancora Jacobelli: il sindaco cerca il bis

Michele Jacobelli, sindaco uscente, sarà ancora il candidato della Lega Nord per le prossime elezioni del 5 giugno a Palazzago: "Il desiderio e l’impegno di portare a termine il programma avviato mi portano a ripresentarmi".

Ha voluto aspettare fino all’ultimo momento la Lega Nord di Palazzago per ufficializzare il proprio candidato alle prossime elezioni amministrative del 5 giugno: alla fine la scelta è ricaduta ancora sul sindaco uscente Michele Jacobelli che, dopo il successo del 2011, cerca il bis nella prossima tornata elettorale.

All’appuntamento si presenterà con una squadra in parte rinnovata e ringiovanita ma senza rinunciare a chi negli ultimi cinque anni si è impegnato al suo fianco per realizzare i punti del vecchio programma elettorale: “I 5 anni del mio mandato di Sindaco si sono conclusi, ma il desiderio e l’impegno di portare a termine il programma avviato mi portano a ripresentarmi alle prossime elezioni comunali che si terranno il 5 giugno – spiega Jacobelli -. La scelta è unanimemente sostenuta dalla Sezione della Lega Nord di Palazzago e dai consiglieri e collaboratori che hanno lavorato intensamente con me, con grande impegno e onestà per il bene del nostro paese. Nonostante i continui tagli dello Stato centrale, in questi anni siamo riusciti a mantenere attivi, e talvolta ad ampliare, i servizi alla cittadinanza ed a realizzare alcune opere importanti come il rifacimento e la messa in sicurezza dei due piani delle scuole elementari, l’illuminazione a led in tutto il territorio, gli interventi straordinari nei centri sportivi di Gromlongo e Palazzago, le manutenzioni del parcheggio principale di via Maggiore e di Via Acqua, i tornanti per Collepedrino, la prima e seconda fase della messa in sicurezza del cimitero di Burligo”.

Un progetto messo in campo dalla fine dello scorso anno e nei primi mesi del 2016 è quello legato alla sicurezza: prendendo esempio da Torre Boldone sono stati creati anche i “Vot di Palazzago” e, affidandosi a bandi regionali, nazionale ed europei l’obiettivo è quello di installare delle telecamere di videosorveglianza ai varchi di ingresso del Comune.

Altro tema caldo è quello dell‘immigrazione clandestina che Jacobelli non dribbla, anzi: “Il nostro gruppo riconosce e ribadisce che nessun clandestino, ovvero la quasi totalità di coloro che sbarcano illegalmente nel nostro Paese, debba esser ospitato nel territorio di Palazzago; come candidato Sindaco ribadisco quindi il contrasto ad ogni forma di speculazione affaristica e di soggiorno nel nostro territorio per queste persone”.

“A breve diffonderemo il nostro programma – conclude – che potremo discutere insieme nei vari incontri previsti in campagna elettorale; siamo consapevoli del difficile contesto economico con il quale ci confronteremo, ma sentiamo anche il dovere di non tirarci indietro e di proporci nuovamente all’elettorato, consapevoli di agire sempre con la trasparenza e l’onestà che ci contraddistinguono”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.