BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Matteo Colombo alla guida di “Calvenzano è anche mia”

A Calvenzano scende in campo Matteo Colombo alla guida di "Calvenzano è anche mia".

A Calvenzano scende in campo Matteo Colombo alla guida di “Calvenzano è anche mia”. Già assessore alla Sicurezza e al Commercio dal 2009 al 2014 nella Giunta Blini, dalla quale poi si è diviso andando all’opposizione, Colombo si fa dunque largo nel panorama politico calvenzanese con una lista ispirata al civismo ma che, di civico, sembra avere ben poco.

A parlare, sono infatti i simboli di Lega Nord e di Fratelli d’Italia, apposti in bella vista all’interno del simbolo della lista di Colombo che ne marcano una connotazione di centrodestra ben definita. Un fatto positivo, quello di avere uno sfidante, che il vicesindaco Fabio Ferla ha così commentato: “E’ bene che in un paese ci siano più forze politiche in campo. Questo favorisce la creazione di un dibattito costruttivo, dando più valore alla scelta democratica”.

La scomparsa di Blini, avvenuta lo scorso 24 agosto, ha letteralmente scandagliato il paese: le redini del Comune, da quel momento, sono infatti passate nelle mani di Ferla, ora vicesindaco reggente, fino a nuove elezioni.

“Dopo essere stato contattato da persone esterne a movimenti politici – ha dichiarato Matteo Colombo – e dopo aver parlato con la mia sezione di Calvenzano e il direttivo provinciale ho deciso di candidarmi per il mio paese. Siamo una forza civica con il supporto di Lega Nord e Fratelli d’Italia, che per la prima volta, per quanto riguarda Calvenzano, ci dà la fiducia. Abbiamo ottime persone e un progetto importante. Ci mettiamo a disposizione di ogni cittadino con impegno, passione e voglia di fare. Siamo un mix di persone che conoscono bene la cosa pubblica, di giovani volenterosi e di persone coinvolte in attività associazionistiche e di volontariato del paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.