BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Il “latte solidale” con gli allevatori in vendita a San Pellegrino

Il latte solidale con gli allevatori, dopo Treviglio, sarà in vendita anche al Mercato di Campagna Amica di San Pellegrino Terme lunedì 25 aprile in Piazza Marconi con i prodotti a km 0.

Nella Bergamasca si allarga la rete della solidarietà per gli allevatori del “Piano Salva Stalle”. Dopo aver conquistato i visitatori della Fiera Agricola di Treviglio, il latte della Cooperativa Virgilio di Mantova verrà venduto in confezioni da mezzo litro al prezzo di 0,50 euro anche al Mercato di Campagna Amica che si terrà lunedì 25 aprile, dalle 9 alle 18 in piazza Marconi (Vicino alla pasticceria Bigio) sulla strada che attraversa San Pellegrino Terme.

Si tratta di latte UHT, 100% lombardo (e parzialmente bergamasco) che gli allevatori avrebbero dovuto buttare perché non più coperti da contratti in seguito alla decisione dell’industria di non ritirarlo più e di preferire il latte estero.

Per evitare di sprecare un prodotto ottimo e di qualità, Regione Lombardia, Coldiretti Lombardia e Cooperativa Virgilio di Mantova hanno dato vita al “Piano Salva Stalle”, un progetto realizzato in “emergenza” che durerà per i prossimi tre mesi con l’obiettivo di evitare la chiusura degli allevamenti e trovare uno sbocco per 90mila quintali di un latte buono e prezioso per l’alimentazione.

“Ci è sembrato giusto fare rete tra produttori agricoli – sottolinea la presidente di Agrimercato Campagna Amica Bergamo Lucia Morali – per cercare di risolvere questa situazione di difficoltà per la nostra zootecnia. E’ importante che i cittadini capiscano l’importanza di acquistare questo latte per evitare la chiusura delle nostre stalle e al tempo stesso salvaguardare il prodotto made in italy”.

Anche le istituzioni sono al fianco degli agricoltori.

“Abbiamo dato volentieri il permesso di vendere il latte solidale con gli allevatori nella nostra cittadina – afferma il Sindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi – perché intendiamo condividere e sostenere l’iniziativa promossa da Coldiretti per evitare la chiusura delle stalle. Non dobbiamo dimenticare che il prezioso e duro lavoro dei nostri allevatori consente ad ognuno di noi non solo di portare in tavola prodotti di qualità ma anche di garantire la tutela e la salvaguardia del territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.