BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gori si appella a tifosi e Prefettura: “Bergamo chiede una prova di maturità”

Il Sindaco Giorgio Gori si appella a tifosi e Prefettura: “Bergamo chiede una prova di maturità”. Un patto di fiducia con la tifosera: “Sia consentito a tutti l’accesso alla Curva Nord”.

“Desidero, nella mia veste istituzionale, rivolgere un doppio appello”: così dichiara il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori in seguito alle misure restrittive riguardo l’ingresso alla stadio Atleti Azzurri d’Italia in occasione della gara di domenica 24 aprile contro il Chievo.

“Il primo è ai tifosi dell’Atalanta, agli ultrà in particolare. Bergamo vi chiede una prova di maturità. In passato, per responsabilità di una minoranza, si sono verificati episodi che hanno gravemente turbato l’ordine pubblico, mortificato lo spirito sportivo, danneggiato l’immagine della squadra e della città, sollecitando provvedimenti di cui molti tifosi incolpevoli hanno fatto le spese. Tutto ciò dev’essere definitivamente alle nostre spalle. Mai più il tifo atalantino dovrà essere associato all’idea di violenza. Questa prova di affidabilità e di maturità deve iniziare da oggi,  dall’incontro col Chievo, e non conoscere in futuro passi indietro.
Il mio secondo appello è rivolto al Prefetto, Francesca Ferrandino. A lei chiedo di dare fiducia ai tifosi nerazzurri, a tutti loro. So bene che le misure restrittive decise in occasione della partita col Chievo derivano da precise indicazioni giunte da Roma, dagli organismi competenti. Tuttavia è mia convinzione che vadano riviste, proprio alla luce di un nuovo patto di fiducia con la tifoseria dell’Atalanta. In tal senso pertanto, rispettosamente, mi rivolgo al Prefetto perché si adoperi affinché le decisioni assunte siano riconsiderate e sia consentito a tutti l’accesso alla Curva Nord dello stadio.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nerosplendente

    Egregio signor Sindaco di Bergamo, bene a fatto a rivolgere un appello a tifosi e prefettura.
    In particolare da quest’ultima ci si aspetta un atteggiamento di equilibrio senza essere indotta a atteggiamenti di “ripicca” che alcuni rappresentanti della pubblica sicurezza sembrano avere.
    Grazie Sindaco.