BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“A noi piace Grassobbio”: parte la campagna di sensibilizzazione per il territorio

L'associazione Civica di Promozione Culturale “Grassobbio in Comune” lancia la campagna “We Love E148” che tradotto significa “A noi piace Grassobbio”: otto testimonial verranno fotografate in otto luoghi significativi del paese per valorizzare il territorio comunale.

Più informazioni su

“L’individuo che non onora la propria terra, non onora se stesso”: con questa frase di Paolo Coelho l’Associazione Civica di Promozione Culturale “Grassobbio in Comune” ha ideato la campagna di sensibilizzazione 2016 denominata “We Love E148”, che tradotto significa: “A noi piace Grassobbio”. Questo chiaro invito a valorizzare appartenenza territoriale e senso di comunità utilizza il codice catastale “E148”, legato al concetto dell’abitare.

“Il nostro paese è ricco di buone relazioni, di persone generose e attente, di preziose memorie e luoghi da onorare e valorizzare – spiega l’associazione – Connotare positivamente il proprio territorio è l’obbiettivo principale di questa campagna di sensibilizzazione”.

Hanno aderito all’iniziativa otto testimonial che abitano il territorio e che hanno in esso un luogo prediletto. Queste otto persone verranno fotografate in otto luoghi del paese da loro scelti.

Le foto saranno diffuse mensilmente attraverso i canali social dell’associazione accompagnati da una didascalia ideata dal soggetto fotografato stesso. Questa può diventare un’opportunità virale per tutti, grazie all’hashtag #WeLoveE148.

Il Consiglio Direttivo ha deciso di iniziare questa campagna venerdì 22 aprile pubblicando la prima foto che vede raffigurata la Segretaria e Tesoriera dell’associazione Manuela Romanò in Piazza Aldo Moro, unica grande Piazza pedonale del paese.

Ogni mese verrà pubblicata una foto diversa con un nuovo testimonial in un luogo di Grassobbio a lui caro.

Parteciperanno a questa campagna anche il Vice-Sindaco, il Presidente AIDO, lo storico gioielliere del paese e altre persone innamorate di Grassobbio.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.