BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un’Atalanta di carattere a Palermo: ora col Chievo il sigillo salvezza

Come contro la Roma l'Atalanta prima rimonta e poi si fa rimontare da un Palermo che si sta giocando le sue ultime carte salvezza: sempre decisivo il Papu, si conferma Borriello, in ripresa Sportiello. Il sigillo sulla salvezza può arrivare già domenica col Chievo.

Più informazioni su

La regola solitamente funziona: se portiere e centravanti sono tra i migliori, allora i punti arrivano, anche lontano da casa, anche dove la partita sembrava subito segnata negativamente.

Invece no, l’Atalanta rimonta e si fa ancora rimontare, un po’ come era successo contro la Roma. Ma qualcuno osa lamentarsi? Quello con la Roma era un pareggione, un signor pareggio, quello di Palermo non è certo un pareggino, ma un altro mattone fondamentale verso la salvezza. Lontane, per fortuna, le partite col Verona di Del Neri, quella con l’Udinese o col Chievo, tutti ko esterni contro avversarie dirette. Un punto invece contro la Sampdoria e uno col Carpi, che sarà anche stato brutto ma comunque utile.

A Palermo l’Atalanta non perde mai la testa. Se riesci a rimontare la Roma, perché non devi farlo con una squadra che ha l’acqua alla gola? Anche Paletta mette la firma sui gol, non certo fortunato il rientro di Bellini che fa tremare i nerazzurri con quel fallo di mano nei primi minuti. Però Sportiello sale in cattedra e riscatta qualche incertezza con la Roma e poi si rivede in gol Borriello. Anche i rigori bisogna saperli segnare, no? E con Pinilla fuori causa ormai fino alla fine del campionato, applaudiamo il bomber napoletano, uno che ha tecnica e piedi buoni ed è tutt’altro che bollito. Naturalmente la “miccia” per innescare questa Atalanta da trasferta la mette ancora Gomez: imprendibile, incontenibile, che giochi contro una grande o una squadra in crisi, il Papu fa impazzire chiunque. Lavorando alla grande per i compagni e anche se non fa gol ma l’impronta sul risultato ce la mette sempre. Decisivo, come era stato all’andata nei momenti felici dei nerazzurri.

Che qualcosa a Palermo sia cambiato lo si vede anche dal tabellino: due gol in trasferta mancavano dalla vittoria dell’Olimpico sulla Roma e quando riesci ad andare in gol con facilità fuori casa, vuol dire che ti fai rispettare.

Pari fondamentale perché il Palermo si giocava le sue ultime carte per la salvezza e invece deve restarsene lì a soffrire e la B è sempre più vicina. Per contro, la salvezza dei nerazzurri è ormai una formalità. Può arrivare domenica in casa col Chievo, una delle rivelazioni del campionato. Poteva essere assieme ai veronesi anche l’Atalanta, ma è inutile rimpiangere il blackout delle 14 partite senza vincere: manca sicuramente qualche punto alla classifica della squadra di Reja, ma obiettivamente il Chievo ha fatto più di quel che si immaginasse. Non può lottare per l’Europa, ma non ci è nemmeno andato lontano.

Il dato positivo della trasferta di Palermo sta anche in una prova di carattere, con la testa giusta. E ci stava, che nelle tre partite in sette giorni ci scappasse la sorpresa, invece i nerazzurri hanno tenuto botta sfiorando di nuovo il colpo. Vale la pena ricordare anche l’assist di Cigarini per Paletta, un giocatore che in ogni partita si rivela un pilastro della difesa: promemoria per la prossima campagna trasferimenti, voi non confermereste Gabriel?

Quindi un’Atalanta che esce dalla fossa dei leoni di Palermo (va beh a porte chiuse, ma il risultato è positivissimo) con il sorriso e la voglia di chiudere in bellezza fin da domenica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.