BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Bestemmie sui campi dell’oratorio, via il cartellino rosso

Rivoluzione sui campi di calcio degli oratori: via il cartellino rosso per chi bestemmia. Invece dell'espulsione la sanzione sarà un allontanamento temporaneo.

Rivoluzione sui campi di calcio degli oratori: via il cartellino rosso per chi bestemmia. Invece dell’espulsione la sanzione sarà un allontanamento temporaneo.

È la decisione presa dal Csi di Torino, l’organizzazione sportiva di ispirazione e di area cattolica. Il cartellino azzurro non si era mai visto in un campo da calcio, ma a quanto pare lo si vedrà tra poco. L’arbitro buono, in veste di fata turchina, perdona non la parolaccia (già perdonabile da tempo) ma la vera e propria bestemmia, non il turpiloquio ma l’imprecazione blasfema, che da domani varrà come un fallo da ultimo uomo.
Una decisione che farà discutere, anche se uno dei dirigenti, Gianco Ferreri la spiega così: “Smoccolare non è bello, ma purtroppo ogni tanto scappa… Dopo tutto stiamo giocando al calcio”.

Convincerà i genitori dei bimbi che scelgono l’oratorio per far giocare i propri figli?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.