BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Passerella di Christo, è già caccia al biglietto dei battelli: oltre 6mila venduti in un giorno

Lunedì 18 aprile hanno aperto le vendite online dei biglietti per i battelli che porteranno i turisti alla passerella galleggiante di Christo: 6mila ticket già staccati, acquistati anche 500 posti auto.

E’ già caccia al biglietto per i battelli che porteranno i turisti alla passerella galleggiante di Christo: lunedì 18 aprile la Navigazione Lago d’Iseo ha aperto le prenotazioni online su un portale dedicato, registrando numeri da capogiro.

In occasione dell’opera “The Floating Piers”, dal 18 giugno al 3 luglio, la società ha predisposto un servizio di linea integrato a quello regolare che consente di raggiungere le località di Monte Isola interessate con partenza da Lovere, Pisogne, Riva di Solto, Castro e Marone per Monte Isola/Carzano, da Iseo per Monte Isola/Peschiera, da Sarnico, Clusane, Predore e Tavernola per Monte Isola/Sensole.

Il 70% dei biglietti saranno venduti tramite il portale floatingpiers.navigazionelagoiseo.it, il restante 30 con regolare acquisto in biglietteria oppure direttamente a bordo del battello: chi acquista online avrà priorità di imbarco, con bambini da 0 a 3 anni e possessori di idoneo titolo di viaggio della regione Lombardia in corso di validità che viaggeranno gratis.

L‘acquisto del ticket online consente anche di prenotare un posto auto all’interno dei parcheggi convenzionati gestiti dai singoli Comuni: 110 messi a disposizione da Lovere al prezzo di 10 euro, tra via Velvendra e Rampa Volpi, 40 da Pisogne, 250 da Iseo, 250 da Clusane e 450 da Paratico.

Oltre 6mila i ticket venduti nella sola prima giornata di prenotazioni online, abbinati a circa 500 posti auto riservati: un successo che testimonia l’attesa e dà un piccolo assaggio di cosa significherà per il turismo del lago d’Iseo l’opera d’arte di Christo.

E la passerella ormai continua ad avanzare sulle acque del Sebino: a meno di due mesi dal taglio del nastro la curiosità e la voglia di vedere finalmente conclusa un’opera d’arte unica al mondo sta raggiungendo i massimi livelli, e non solo sulle sponde bergamasca e bresciana del lago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.