BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bologna in crisi, il bergamasco Donadoni verso la panchina della Nazionale

Oltre a Donadoni, già sulla panchina azzurra dal 2006 al 2008, riprende quota Montella. L’annuncio verrà dato comunque prima dell’europeo

La crisi del Bologna potrebbe portare il bergamasco Roberto Donadoni sulla panchina della Nazionale. Anche perché il profilo dell’allenatore piace al presidente federale Carlo Tavecchio: “Il nuovo ct sarà un altro Conte, ma dovrà costare la metà”.

E la sensazione è che il rebus della successione sulla panchina azzurra possa trovare presto una soluzione, magari già per il consiglio federale convocato il 26 aprile. Oltre a Donadoni, già sulla panchina azzurra dal 2006 al 2008, riprende quota Vincenzo Montella. L’annuncio verrà dato comunque prima dell’inizio della missione europea, fra un mese.

Il Bologna fin qui ha fatto quadrato intorno al suo tecnico, legato al club di Saputo da un contratto fino al 2018, ma la crisi dei rossoblù ora mina molte certezze: non vincono dal 14 febbraio, 1-0 a Udine, e questo è stato l’unico successo nelle ultime 12 partite. Il team manager Marco Di Vaio prima del match di Napoli ha ribadito: “Lo diciamo per l’ennesima volta, stiamo programmando insieme il prossimo anno”. Ma la brutta sconfitta dei rossoblù al San Paolo trasferisce il Bologna dalla beatitudine dell’idillio alla consapevolezza della realtà di classifica.

“Questo è un bel cazzotto in faccia”, ha detto Donadoni, il cui destino potrebbe intrecciarsi con quello di Vincenzo Montella.

L'”aeroplanino” ha un contratto con la Sampdoria per altre due stagioni, ma era già stato indicato come la prima alternativa per la panchina del Bologna in caso di addio di Donadoni. In più, per età, stile, filosofia e costi, ha un profilo che molti in Federcalcio ritengono compatibile proprio con il ruolo di commissario tecnico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.