BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

In 3.500 al via domenica per la Sarnico Lovere Run: è record

Numeri importanti che collocano la gara del Sebino tra le più partecipate d'Italia.

Tremilacinquecento pettorali assegnati e nuovo record d’iscritti per la Sarnico Lovere Run di Domenica 24 Aprile.

La corsa di 25 chilometri e 250 metri lungo la sponda bergamasca del Lago d’Iseo, considerata ormai una classica del calendario nazionale Fidal segna un nuovo record. Numeri importanti che collocano la gara del Sebino tra le più partecipate d’Italia. Da segnalare l’altissima presenza femminile con oltre 900 donne in gara.

Saranno invece 300 i volontari impegnati su partenza, arrivo e ristori sul percorso a cui vanno aggiunti un centinaio di uomini tra Protezione Civile e Forze dell’Ordine.

Al via confermata la presenza di numerosi top runners. Dal Team Austriaco Run2gether arrivano DENNIS KIPKORIR RUTOH e CAROLINE CHERONO, la detentrice del record femminile sul percorso (1:26:54) realizzato nel 2015. In gara anche RODGERS MAYO con un personale di 1:01:56 sulla mezza, JEAN BAPTISTE SIMUKEKA e JULIUS KIPNGETICH RONO. Le speranze italiane sono affidate soprattutto al bergamasco SIMONE GARIBOLDI, a MARCO SALAMI e MASSIMO LEONARDI.

Grande anche l’impatto “turistico” della Sarnico Lovere Run su alberghi e B&B che registrano da settimane il tutto esaurito.

Da sottolineare è l’aspetto sociale, oltre a quello sportivo, della manifestazione. Come avviene da cinque edizioni, la Sarnico Lovere Run sostiene l’Associazione Angelman, onlus del Lago d’Iseo che raccoglie fondi per sostenere la ricerca sulla Sindrome di Angelman. I 750 iscritti alla non competitiva da Riva di Solto a Lovere correranno per l’Associazione Angelman con una esclusiva maglietta verde fluo che verrà consegnata a tutti i partecipanti.

Villaggio Sponsor presso il Porto Turistico di Lovere aperto da sabato mattina dalle 10 per il ritiro pettorali.

Sabato pomeriggio dalle 14 presso lo Stadio Comunale di Sarnico le gare riservate ai più piccoli con Gianni Poli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.