BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Paura sul treno Bergamo-Milano: in due lo minacciano e gli rubano il telefono

Un ragazzo è stato avvicinato da due nordafricani sul treno per Milano Porta Garibaldi: lo hanno immobilizzato e gli hanno rubato il cellulare, prima di dileguarsi alla fermata di Calusco d'Adda.

Più informazioni su

Con una banale scusa gli hanno fatto estrarre il cellulare dalla tasca, poi lo hanno minacciato e glielo hanno rubato: sono stati attimi di paura per un giovane ragazzo bergamasco che domenica mattina è salito sul treno delle 7.53 partito da Bergamo e diretto a Milano Porta Garibaldi per recarsi al lavoro a Monza.

Prima di salire sul convoglio il giovane è stato avvicinato da due ragazzi nordafricani che gli hanno chiesto una sigaretta e poi lo hanno seguito in carrozza, sedendosi vicino a lui: “Sentivo che parlavano tra di loro, uno dei due chiamava l’altro ‘Momi’ – spiega il giovane derubato – All’altezza di Calusco d’Adda mi hanno chiesto se potevano fare una telefonata con il mio cellulare, un Samsung S6 Edge, e se lo sono presi con la forza: io me lo sono ripreso ma a quel punto uno dei due mi ha tenuto fermo e l’altro ha tentato di darmi un pugno. Poi sono scesi alla fermata di Calusco”.

Nella concitazione del momento il ragazzo non si è accorto che uno dei due aveva anche un coltellino, come gli è stato poi raccontato da un’altra persona seduta nella stessa carrozza: se qualcun altro avesse visto quanto successo può contattare noi di Bergamonews, qualsiasi notizia può esser utile per rintracciare i due malviventi.

Un nuovo episodio torna quindi a sollevare dubbi sulla sicurezza nelle stazioni e a bordo dei treni: il mese scorso due ragazze sono state aggredite in due distinte occasioni, Sara colpita alla testa con un martelletto frangivetri, Francesca picchiata e derubata.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.