BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Start Cup Bergamo scalda i motori: le idee innovative fanno sempre più gola alle imprese fotogallery

StartupLive è il primo evento pubblico della competizione che sostiene gli aspiranti imprenditori bergamaschi nel rendere concreta la loro idea di impresa: e sono sempre di più le imprese del territorio che vedono il progetto come un laboratorio di innovazione.

La Start Cup Bergamo scalda i motori: la business plan competition dell’Università degli Studi di Bergamo che supporta gli aspiranti imprenditori bergamaschi nel rendere concreta la loro idea di impresa sta per aprire i battenti della sua settima edizione.

Start Cup Bergamo 2016

E lo farà innanzitutto con StartupLive, la porta di ingresso a Start Cup Bergamo che in due giorni dal format europeo il 29 e 30 aprile permetterà ai partecipanti con un’idea imprenditoriale di lavorare in gruppo, imparare a coltivare attitudini collaborativi e acquisire le competenze per iniziare il percorso di avvio della propria startup: il tutto con il supporto di docenti universitari, del network di partner Start Cup e Talent Garden e sotto gli occhi di investitori che collaboreranno all’evento.

Start Cup Bergamo è un progetto dell’Università di Bergamo, coordinato dal Center for Young and Family Enterprise, con i contributi dei Centri GITT, CCSE ed Elab e il supporto dei partner Banca Popolare di Bergamo, Bergamo Sviluppo, Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo, Associazione BergamoScienza, Talent Garden Bergamo, Jacobacci&Partners, Research for Enterprise Systems.

La competizione 2016, che vedrà la sua fase finale nel mese di ottobre in concomitanza e nell’ambito della quattordicesima edizione di BergamoScienza, si presenta con alcune importanti novità: un percorso di preparazione per i partecipanti ai fini di orientamento, formazione ed empowerment; il coinvolgimento di studenti provenienti da tutti i corsi di laurea e l’inclusione di numerosi settori applicativi, non necessariamente di matrice tecnologica, con l’obiettivo di promuovere idee innovative più complete e multidiscioplinari o in nuovi settori; una più numerosa presenza delle imprese del territorio per fornire supporto realizzativo ai progetti di stratup nati durante il percorso.

Un passaggio importante sarà quello degli “Wannabe Workshop”, tre eventi di orientamento della durata di 90 minuti in cui conoscere e dialogare con diverse giovani figure professionali: il 19 aprile al Campus Economico-Giuridico di via dei Caniana, il 20 al Campus Umanistico di Sant’Agostino in Città Alta e il 21 aprile al Campus Ingegneristico di Dalmine.

All’ultima edizione hanno partecipato oltre 100 giovani con più di 40 idee di impresa – ha ricordato il direttore del Cyfe Tommaso Minola – e quest’anno Start Cup viene riproposta in una nuova formula che parte da StartupLive. Inoltre rileviamo sempre maggiore interesse delle imprese del territorio che vedono questo progetto come un laboratorio di innovazione”.

Si tratta di un’occasione straordinaria per sperimentarsi in quel che si vorrebbe o potrebbe essere ‘da grandi’ – aggiunge il prorettore delegato alle Attività di orientamento in entrata e in uscita, tutorato e alle poltiche di raccordo con il mondo del lavoro di Unibg Marco Lazzari – in un ambiente strutturato e ricco di stimoli e consigli, ma che lascia ai nostri studenti la libertà e la responsabilità di autogovernarsi nel processo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.