BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Dopo la pista di Orio il Gruppo Vitali atterra in Iran

Massimo Vitali, presidente del Gruppo ha sottoscritto due memorandum per l’acquisizione di commesse in ambito aeroportuale nel corso della missione italiana in Iran a seguito del presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il gruppo Vitali sbarca in Iran o sarebbe forse meglio dire atterra, visto che ci arriva con la sua divisione Aeroporti che ha visto tanti recenti successi nel bel Paese.

I vertici del gruppo, già in Iran al seguito della delegazione del Governo Italiano guidata dal nostro Presidente del Consiglio Matteo Renzi, nella giornata di mercoledì 13 aprile sono stati parte del cerimoniale con la sottoscrizione e ratifica di due memorandum, frutto dell’alacre lavoro di questi mesi svolto dal Gruppo con operatori iraniani in ambito aeroportuale.

La firma è avvenuta alla presenza di Ivan Scalfarotto, Viceministro al Commercio Estero (MISE); Mohammad Javad Zarif, Ministro degli Esteri Iraniano; Mauro Conciatori, Ambasciatore d’Italia a Teheran; Licia Mattioli, Vicepresidente di Confindustria e Mohsen Jalalpour, Presidente della Camera di Commercio Iraniana.

Negli ultimi mesi il gruppo Vitali ha intrattenuto stretti rapporti con i più importanti operatori aeroportuali ed in particolare con la Iran Airport Company (IAC) che è l’ente che sovraintende e pianifica la manutenzione e l’ammodernamento di 54 scali aeroportuali iraniani.
Nei diversi incontri succedutesi nei mesi scorsi Vitali ha avuto l’opportunità di dimostrare la propria competenza e professionalità su progetti concreti e che sono sfociati nella firma di due memorandum distinti che riguardano in particolare il Tabriz International Airport e il Kerman International Airport.

Vitali Spa ha siglato il 5 aprile 2016 scorso a Teheran un accordo con la società di costruzioni iraniana Herison Construction Company Inc.

Vitali Spa

Tale accordo prevede la collaborazione finalizzata allo sviluppo e alla costruzione di progetti in ambito aeroportuale all’interno del territorio iraniano. In particolare il MOU prevede un primo obiettivo nella realizzazione del nuovo terminal dell’Aeroporto Internazionale di Tabriz, anche mediante strumenti di finanza complessa.

Il valore stimato per la realizzazione del terminal è di 50 milioni di euro.

L’accordo prevede inoltre la possibilità di collaborare alle opere connesse all’ammodernamento dell’intera infrastruttura aeroportuale, per un valore stimato complessivo superiore ai 100 milioni di Euro.

Vitali Spa

Il gruppo negli ultimi mesi ha anche stabilito una corrispondenza continuativa ed una negoziazione con la Iran Airport Company (IAC) finalizzata alla sottoscrizione di un accordo riguardante l’ammodernamento delle infrastrutture di volo dell’Aeroporto di Kerman ed in particolare il design, l’engineering, management e realizzazione della pista aeroportuale.

Dopo un sopralluogo tecnico a Kerman nel mese di febbraio, Vitali ha redatto una “offerta tecnica ed economica” con diverse possibili soluzioni, illustrata il 5 aprile scorso ai responsabili IAC, ed al local main contractor. In considerazione delle tecnologie proposte e delle rapide tempistiche di realizzazione degli interventi, i vertici IAC hanno quindi scelto la proposta di Vitali.

Il valore stimato complessivo dell’operazione è di 20 milioni di Euro e, la stessa IAC, ha espresso l’intenzione di utilizzare la collaborazione con Vitali a Kerman quale case study da riproporre per l’intero patrimonio aeroportuale nazionale.

“I due accordi segnano un ulteriore riconoscimento al lavoro svolto dal Gruppo, sia riguardo all’ambito aeroportuale dove veniamo riconosciuti come interlocutori privilegiati e in possesso di tutte le competenze specifiche necessarie, sia riguardo al traguardo dell’internazionalizzazione – dichiara Massimo Vitali, Presidente del Gruppo -. Questa è per Vitali SpA la commessa estera più importante acquisita, siamo soddisfatti del lavoro svolto in questi mesi e dei risultati ottenuti; la giornata di oggi riveste un enorme significato per la storia del Gruppo”.

Vitali Spa

Vitali Spa

IL GRUPPO VITALI E GLI AEROPORTI
Tra i lavori più importanti sul nostro territorio svolti da Vitali relativamente al rifacimento di piste aeroportuali c’è da ricordare l’operazione riguardante l’aeroporto internazionale di Orio al Serio, in 20 giorni di chiusura dello scalo bergamasco è stata rifatta totalmente l’infrastruttura di volo e della taxy, dei raccordi e di tutta la parte relativa agli AVL (luci di pista), impiantistica e idraulica.
Dopo Orio Vitali ha svolto i lavori di rifacimento della pista dell’aeroporto “Costa Smeralda” di Olbia, lavoro svolto in soli 6 giorni e l’intervento di riqualificazione ambientale presso l’aeroporto “Marco Polo” di Venezia.
Recentissimo anche l’intervento presso l’aeroporto di Fiumicino con la demolizione del collegamento pedonale del Terminal 3 con la stazione ferroviaria effettuato a tempo di record. Vitali si è aggiudicata inoltre l’appalto relativo alla manutenzione ordinaria per il prossimo triennio delle piste degli aeroporti di Malpensa e Linate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.