BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Bergamo, sequestrati 120 kg di carne e pesce in un negozio di alimentari

Un altro sequestro di cibo mal conservato e confezionato senza rispettare le normative vigenti in un alimentari etnico di via Borgo Palazzo

Un altro sequestro di cibo mal conservato e confezionato senza rispettare le normative vigenti in un negozio di alimentari etnico di via Borgo Palazzo, luogo che nell’agosto del 2015 era già stato colpito da una denuncia per via del cattivo stato di conservazione dei suoi prodotti: 120 kilogrammi di carne e pesce sono stati ieri posti sotto sequestro dagli agenti della Polizia Locale del Comune di Bergamo al termine di un controllo svolto in collaborazione con il personale dell’ATS bergamasca.

Ad agosto dello scorso anno la Polizia Locale sequestrò nello stesso luogo ben 325 kilogrammi di merce, 225 chili di carne e pesce in cattivo stato di conservazione, circa 100 di prodotti alimentari vari (riso, funghi, derivati della soia, ecc) posti in vendita oltre la data di scadenza, privi di etichettatura o con data di scadenza illeggibile.

Ad aggravare la posizione dell’esercente il fatto che l’ATS gli avesse vietato nell’agosto scorso ogni manipolazione e confezionamento fai-da-te di porzioni di carne e pesce: risulta infatti evidente che il titolare dell’alimentari acquistasse porzioni di carne di alcune decine di kilogrammi per poi tagliarle e ricavarne confezioni inosservanti delle vigenti norme sulla conservazioni dei cibi.

Due le denunce formalizzate dagli agenti della Polizia Locale a carico dell’esercizio commerciale: una per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità sanitaria e l’altra per cattivo stato di conservazione dei cibi.

“Il reiterarsi di questi interventi – spiega l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Bergamo Sergio Gandi – dimostra l’attenzione del Nucleo di Polizia Commerciale del Comune di Bergamo su questo tema, ovvero quello del rispetto delle regole a beneficio della salute dei nostri concittadini. Il fatto inoltre che questa operazione sia avvenuta in un esercizio oggetto di un altro sequestro pochi mesi fa dimostra quanto il monitoraggio sia costante.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.