BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Riforma costituzionale, via libera dalla Camera e addio al Senato: ora tocca ai cittadini

361 voti a favore e 7 contrari: con l'approvazione del ddl Boschi finisce di fatto il bicameralismo paritario su cui si basa la nostra Costituzione. Ora il referendum.

E’ stato approvato dalla Camera il ddl Boschi sulla riforma costituzionale che mette di fatto fine al bicameralismo paritario: 367 i voti a favore, 7 i contrari e 2 gli astenuti.

Con la sesta e ultima votazione il provvedimento, secondo quanto previsto dall’articolo 138 della costituzione, non avendo ottenuto la maggioranza di due terzi dei componenti di ciascuna Camera, potrà essere sottoposto a referendum popolare.

“Dopo due anni di lavoro, il Parlamento ha dato il via libera alla riforma costituzionale! Grazie a quelli che ci hanno creduto”, ha twittato il Ministro Maria Elena Boschi, aggiungendo l’hashtag #lavoltabuona.

 

Si tratta di “una giornata storica per l’Italia, la politica dimostra di essere ancora credibile e seria”, ha commentato il premier Matteo Renzi dall’ambasciata italiana a Teheran, aggiungendo che “il Paese che era il più instabile d’Europa è ora diventato il più stabile”.

Stop al bicameralismo paritario, dunque; Camera e Senato non avranno più gli stessi poteri: la fiducia al governo sarà votata soltanto dalla Camera; mentre il Senato continuerà a legiferare sulle leggi costituzionali, quelle elettorali e sulla ratifica dei trattati dell’Unione Europea, facendo inoltre da raccordo con le varie istituzioni territoriali.

L’ultima parola spetta ora ai cittadini che, con il referendum del prossimo ottobre, esprimeranno la loro opinione sulla riforma della Costituzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.