BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pronto soccorso, nel 2015 quasi 100mila accessi: raddoppiati i codici rossi

Dopo il boom del 2014 il pronto soccorso dell'ospedale di Bergamo sembra aver trovato la propria dimensione: lo scorso anno 98.904 accessi e 642 traumi maggiori trattati.

Dopo l’impennata del 2014 il pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo sembra aver trovato la propria dimensione: nel 2015 sono stati 98.904 gli accessi registrati, in crescita di 370 unità rispetto all’anno precedente quando furono complessivamente 98.534.

Il pronto soccorso cittadino, quindi, sta attraversando una fase di assestamento che ha portato, in media, una sola persona in più al giorno rispetto al 2014: niente a che vedere con quanto registrato proprio in quell’anno, quando la variazione su base tendenziale era addirittura di 8.101 persone.

Ciò che è aumentata, invece, è l’incidenza dei codice rossi sul totale: in un anno sono quasi raddoppiati, passando dall’1 all’1,9%, mentre parallelamente è scesa di quasi 5 punti la percentuale dei codici verdi e bianchi (dal 76,1 al 71,4%) e cresciuta di quasi 3 quella dei codici gialli (dal 22,9 al 25,7%).

Un dato nuovo è quello relativo al registro traumi, creato lo scorso anno dall’ospedale: qui sono stati iscritti 642 traumi maggiori, che hanno richiesto l’attivazione del trauma team, quasi 2 di media al giorno.

Un’evoluzione simile a quella del pronto soccorso si registra anche nell’attività del pronto soccorso pediatrico: rispetto al 2014 gli accessi complessivi si sono mantenuti costanti, con una lieve crescita di 66 unità, a fronte del boom da 2.522 ingressi tra il 2013 e lo scorso anno quando si era passati da 16.556 a 19.078.

In aumento la percentuale dei codici bianchi e verdi che continuano ad essere la stragrande maggioranza degli ingressi nella struttura: in tre anni si è passati dall’85,1 all’88,2%, con una crescita anche dei codici rossi, dallo 0,05% allo 0,1%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.