BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Rifiuti speciali a Pontirolo: settimana cruciale per la decisione

Il braccio di ferro tra maggioranza e opposizione sulla realizzazione dell'impianto di Eco Logica a Pontirolo troverà, probabilmente nel giro di qualche settimana, una svolta.

Il braccio di ferro tra maggioranza e opposizione sulla realizzazione dell’impianto di Eco Logica a Pontirolo troverà, probabilmente nel giro di qualche settimana, una svolta. La costruzione da parte della società Eco Logica srl di un impianto di trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi nel territorio pontirolese ha dato a vita ad un annoso tira e molla che amplia sempre di più la forbice tra maggioranza e opposizione.

Dai banchi della minoranza, i componenti di “Nuova Pontirolo” si sono da sempre dichiarati fermamente contrari affinché l’impianto, la cui costruzione è stata localizzata in un’area a sud della discarica, possa trovare spazio mentre, dall’altra parte, il sindaco Gigliola Breviario non esprime ancora una decisione chiara in merito, non prima di avere per le mani gli esiti dello studio che il Comune ha commissionato, e che verrà condotto, dall’Istituto di ricerche farmacologico Mario Negri. Questo, per stabilire l’entità dell’impatto che le emissioni dell’impianto potranno avere sull’ambiente.

Una situazione di stallo che, però, sembrerebbe essere destinata a sbloccarsi dopo un incontro richiesto ah hoc dallo stesso consigliere di minoranza Alessandro Vigentini con il consigliere provinciale delegato all’Ambiente Fabio Terzi.

“In Provincia – ha spiegato Vigentini – sono in attesa che il comune di Pontirolo invii i dati analizzati dal proprio consulente, così da poter indire la Conferenza dei Servizi. Inoltre, il consigliere Terzi ha spiegato che i tecnici della Provincia hanno più volte sollecitato l’invio dei dati del proprio consulente da parte del Comune di Pontirolo. Difatti, la prassi prevede che la convocazione della Conferenza dei Servizi possa avvenire solo dopo che il Comune abbia trasmesso i dati alla Provincia stessa”.

Da quanto emerso, quindi, i risultati dello studio circa l’impatto che l’impianto avrà sull’ambiente, potrebbero essere inviati da parte del sindaco Breviario agli uffici di via Tasso entro la prossima settimana. Da lì, la Conferenza dei Servizi potrà essere indetta per i primi giorni di maggio.

“Ora – ha proseguito Vigentini – ci auguriamo che il sindaco invii tempestivamente i dati richiesti alla Provincia, così da poter giungere ad una definitiva conclusione di questa triste vicenda che dura ormai da troppo e che desta preoccupazione tra i nostri concittadini”.

“Noi – ha concluso – diciamo un forte sì alla tutela dell’ambiente circostante ed alla difesa della salute dei nostri concittadini, per questo, con la stessa forza, diciamo un chiaro no alla ipotetica realizzazione di questo impianto sul nostro territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.