BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Contaminati dal batterio Listeria: Starbucks ritira i panini per la colazione

Il ritrovamento durante un controllo di routine ha fatto scattare l'allarme: l'azienda li sta ritirando da 250 punti vendita negli Stati Uniti e al momento non è escluso che il provvedimento possa essere esteso anche ad altri in Europa.

Più informazioni su

Starbucks sta procedendo al ritiro dei sandwich preconfezionati per la prima colazione in 250 punti vendita degli Stati Uniti: un problema nel flusso di produzione, durante un controllo di routine, ha portato alla luce la presenza del batterio Listeria monocytogenes in determinati lotti costringendo la catena di caffetterie made in Usa ha prendere provvedimenti immediati, spiegando che l’eventuale consumo potrebbe essere pericoloso per la salute di determinate tipologia di consumatori.

L’allarme in Italia è stato lanciato da Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, che ha ritenuto opportuno diffondere la notizia anche nel nostro Paese, per allertare i connazionali che potrebbero trovarsi negli Stati Uniti o comunque all’estero dove la catena Starbucks è una delle più frequentate: al momento nessuna comunicazione riguarda l’Europa ma non è escluso che possano essere presi provvedimenti.

Il richiamo precauzionale riguarda i panini preconfezionati con salsiccia, uova e formaggio, in imballaggi normali, venduti in 250 caffetterie dell’ Arkansas, Texas e Oklahoma. L’allerta è stata lanciata in un comunicato stampa anche dalla Food and Drug Administration (FDA ). Il batterio della listeria può avere conseguenze sulla salute. In seguito al consumo potrebbero insorgere sintomi influenzali (febbre, mal di testa, malessere). Alle donne incinte e alle persone che soffrono di immunodeficienza e che accusano i sintomi descritti si consiglia di consultare un medico, precisano le autorità. L’avviso di ritiro del prodotto è apparso sul sito del Governo americano per le allerte alimentari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.