BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

In discoteca con cocaina e hashish: giovani arrestati e denunciati a Madone foto

I “baschi verdi” del Gruppo di Bergamo, unitamente a personale e tre unità cinofile della Compagnia di Orio al Serio, nella notte tra venerdì 8 sabato 9 aprile hanno svolto un servizio di prevenzione per il contrasto dello spaccio e dei fenomeni di "sballo del sabato sera”

Più informazioni su

Weekend dedicato alla prevenzione delle “stragi del sabato sera” da parte degli uomini delle Fiamme Gialle. I “baschi verdi” del Gruppo di Bergamo, unitamente a personale e tre unità cinofile della Compagnia di Orio al Serio, nella notte tra venerdì 8 sabato 9 aprile hanno svolto un servizio di prevenzione per il contrasto dello spaccio e dei fenomeni di “sballo del sabato sera”.

I controlli hanno avuto luogo in diversi centri di aggregazione giovanile del capoluogo e della provincia, anche in concomitanza di eventi organizzati dalle locali discoteche. Il brutto tempo non ha scoraggiato i numerosi avventori: 200 le persone identificate e sottoposte al controllo dai cani antidroga.

In località Madone, le Fiamme Gialle hanno proceduto anche all’arresto di un giovane bergamasco, trovato in possesso di 1 grammo di marijuana, 7 di hashish e 13 di cocaina, quest’ultima già divisa in dosi di diversa pezzatura pronte per lo spaccio, e alla denuncia a piede libero di una ragazza, sempre bergamasca, trovata in possesso di 20 grammi di hashish.

Cinque ventenni, residenti in provincia, sono stati segnalati alla locale Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti, in quanto trovati in possesso di hashish e marijuana. A uno di questi, che tra l’altro svolge la professione di assistente educatore presso una cooperativa orobica impegnata nel sociale, è stata anche ritirata la patente di guida.

Il servizio si pone in prosecuzione di analoghe attività già svolte nei mesi scorsi dalla Guardia di Finanza e manifesta l’impegno sul territorio al contrasto dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti fra i giovani, nell’alveo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.