BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Italcementi, tra ricollocati e cassa 430 esuberi a Bergamo, sindacati: gravissimo

Cgi, Cisl e Uil: "Chiediamo l’apertura di un tavolo di trattativa vero e l’intervento del governo".

Luigi Bresciani (segretario Cgil), Ferdinando Piccinini (Cisl) e Amerigo Cortinovis (Uil) giudicano gravissimi i contenuti nel progetto di riorganizzazione Italcementi predisposto da Heidelberg: “Il progetto prevede 430 esuberi a Bergamo: 170 persone dovranno essere riallocate in altre sedi all’interno del gruppo e 260 verranno gestiti attraverso la cassa integrazione.  È una decisione gravissima, decisa senza alcun confronto con le oo.ss e senza alcun rapporto con il governo italiano”.
I sindacati di Bergamo dichiarano il loro sostegno a tutte le iniziative che la categoria Fillea, Filca e Feneal decideranno di prendere insieme ai lavoratori: “Chiediamo l’apertura di un tavolo di trattativa vero e l’intervento del governo. Chiediamo l’apertura di un tavolo di crisi provinciale con le istituzioni locali, i parlamentari bergamaschi e l’azienda”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.