BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Criticità meteo su Bergamo: piove sabbia, forti temporali tra mercoledì e giovedì

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha comunicato un livello di ordinaria criticità per rischio temporali forti su Nord Ovest e pianura occidentale e orientale: piogge spesso accompagnate dalla sabbia sahariana.

Più informazioni su

Ordinaria criticità per rischio temporali forti su Nord Ovest, pianura occidentale e orientale con piogge spesso accompagnate dalla sabbia sahariana: la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall’assessore Simona Bordonali, ha alzato il livello di allerta sulle zone omogenee C, D (pianura occidentale di Bergamo) e F (Pianura orientale di Bergamo) a partire dalla notte di mercoledì e dal primo mattino di giovedì.

Con tale previsione, la Sala operativa chiede di porre il sistema locale di protezione civile in una fase operativa di attenzione, cioè di attivare azioni di monitoraggio utili ad attivare con tempestività anche azioni di contrasto dei fenomeni o di prevenzione per la riduzione dei danni e l’allontanamento della popolazione da situazioni di rischio per la pubblica incolumità. E’ utile che ogni amministrazione attivi tutte le azioni ritenute opportune in congruenza con le previsioni della propria pianificazione di emergenza ovvero aggiorni la pianificazione di emergenza a nuove azioni che si ritengono efficaci nella riduzione dei rischi e dei danni.
Si chiede inoltre di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione Civile regionale attivo H24 800.061.160 o via mail all’indirizzo cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it

“Guasto del tempo sull’Italia da giovedì con tempo più instabile e piovoso almeno fino a sabato – conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – Prima una perturbazione dal Nord Africa, poi aria più fredda in discesa dal Nord Europa, alimenteranno una circolazione di bassa pressione proprio sul cuore dell’Italia con apice del maltempo nella giornata di venerdì 8”.

“Piogge anche temporali bagneranno così gran parte della Penisola – spiega l’esperto – giovedì soprattutto Sicilia, Alpi, Nordovest, occasionalmente il resto del Centrosud entro fine giornata; venerdì instabilità diffusa su gran parte dello Stivale, con fenomeni soprattutto sulle aree interne; breve pausa sulle Isole Maggiori in attesa di qualche nuovo acquazzone entro fine giornata”.

“Almeno in una prima fase le piogge potranno essere accompagnate dalla sabbia sahariana, a causa della persistenza dei venti dal Nord Africa, soprattutto giovedì – proseguono da 3bmeteo.com  – Tempo inaffidabile anche sabato con ancora rischio piogge ed acquazzoni, sebbene meno diffusi rispetto a venerdì e con spazio per maggiori aperture. Secondo gli ultimi aggiornamenti la domenica potrebbe invece salvarsi, con tempo in miglioramento sebbene residue note instabili, specie al Sud”.

“Le temperature saranno in calo anche deciso – aggiungono gli esperti – dopo infatti le temperature eccezionalmente miti di questi giorni, i valori termici inizieranno a diminuire soprattutto tra venerdì e sabato quando farà il suo ingresso l’aria più fredda in discesa dal Nord Europa. In particolare su Alpi, centrali tirreniche, Sardegna e Sicilia si potranno perdere fino ad oltre 8-10°C. Di conseguenza è attesa anche un po’ di neve sui rilievi, a tratti fin sotto i 1500m su Alpi di confine, versante tirrenico dell’Appennino ma pure sui rilievi di Sardegna e Sicilia. Tutto questo verrà inoltre accompagnato da un deciso rinforzo del vento, con Maestrale teso in arrivo sulle Isole Maggiori”.

“Archiviata questa fase instabile l’alta pressione dovrebbe tornare a rinforzarsi la prossima settimana, soprattutto al Centrosud dove le temperature saranno in nuovo deciso aumento, con picchi probabilmente quasi estivi al meridione. Il Nord rimarrà invece esposto a venti umidi atlantici, con tempo più variabile e fresco” – concludono da 3bmeteo.com.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.