BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dario Fo apre, Dacia Maraini chiude: la Fiera dei Librai in grande spolvero video

Un parterre di grandi autori per la 57ª Fiera dei Librai che si apre sul Sentierone il prossimo 16 aprile. Dal premio Nobel Dario Fo a Dacia Maraini, Andrea Vitali, Diego De Silva, Raul Montanari e Paolo Rumiz. E non manca la musica con Cristina Donà e Giovanni Allevi.

Sabato 16 aprile la 57ª Fiera dei Librai di Bergamo si inaugura all’insegna di un Premio Nobel: alle 11 Dario Fo sul prestigioso palco del Teatro Donizetti presenta il nuovo libro “Dario e Dio. Una conversazione sul senso del sacro.” (Guanda 2016), accompagnato da Giuseppina Manin, coautrice e giornalista del Corriere della Sera.

dario fo

E’ così che prende il via, e proseguirà fino al 1° maggio, il tradizionale appuntamento con la Fiera dei Librai più antica d’Italia organizzata da Promozione Confesercenti insieme al Sindacato Italiano Librai (SIL) e alle librerie indipendenti aderenti a Li.Ber- Associazione Librai Bergamaschi.

Il Sentierone, la via di passeggio nel cuore della città, per sedici giorni si trasforma in una grande libreria a cielo aperto, dove è possibile trovare oltre 50 mila titoli tra romanzi, saggi e volumi per ragazzi, e partecipare ai numerosi incontri con gli autori.

L’iniziativa sta a dimostrare la vitalità di un gruppo di librerie indipendenti di città e provincia che probabilmente non ha pari in tutta Italia: un percorso che parte da lontano, dalla tradizione delle storiche librerie del centro, che immaginando di essere depositarie di un messaggio decisero di non tenerselo per sé ma di donarlo alla comunità. Cinquantasette anni di passaggio di testimone tra i librai indipendenti di Bergamo che ad ogni edizione, riconfermano al pubblico bergamasco un’occasione unica per scoprire il mondo del libro nelle sue espressioni più vitali, spaziando dai fenomeni editoriali di tendenza alle numerose realtà “minori”, solo nei numeri.

I librai indipendenti di Bergamo sono: Alessia Libreria, Libreria Arnoldi, Cartolibreria Nani, Libreria Palomar, Il Parnaso libri&natura, Punto a capo libri.

La 57esima edizione è anche il racconto per immagini e suggestioni di una storia, quella dell’attimo in cui il Libraio fa una scelta, di qualità, per il lettore. Un momento magico, un istante intimo, rappresentato nel buio simbolico di una stanza. Il Libraio sale una scala appoggiata a una libreria senza fine – simbolo e gesto della tradizione di un mestiere dove tutto non è a portata di mano – e sceglie “il Libro”, che di generazione in generazione mantiene la luce dell’autenticità. Così anche noi, davanti a una libreria siamo un po’ tutti come questo libraio, scegliamo “il Libro” secondo i nostri gusti, i ricordi, le emozioni, seguendo il nostro istinto di lettore, senza l’influenza di tendenze, commerciali e non.

Simbolico anche il nuovo logo della Fiera dei Librai Bergamo: un omaggio al libro, alla lettura ma soprattutto alla nostra città. Bergamo ha una lunga tradizione di librerie storiche guidate da grandi librai che iniziarono con una piccola esposizione di banchi allestiti sotto i portici del Sentierone, nello storico centro piacentiniano; il cuore della città, tutta da sfogliare.

IL PROGRAMMA 2016

Dacia Maraini

“Premium Edition” è lo slogan scelto per questa edizione della Fiera dei Librai Bergamo, caratterizzata da un programma vivace, che propone le nuove uscite del panorama editoriale nazionale e ospita numerosi autori insigniti dei più prestigiosi premi letterali, nazionali e internazionali, e “big” d’eccezione sul palco del Teatro Donizetti.

Un’edizione Premium con i vincitori dei premi Nobel, Campiello, Strega, Stresa, Bancarella, Grinzane Cavour, Elsa Morante, Bergamo, Viareggio, Scerbanenco, Montale, Italo Calvino, Ernest Hemingway, Chiara, Comisso, Brancati, Montblanc, Dessì, Alabarda d’oro, Ambrogino d’oro, De André, Targa Tenco.

Dopo il via con Dario Fo gli incontri a teatro proseguono nella stessa giornata (16 aprile) con l’alpinista bergamasco Simone Moro – di ritorno dalla recente conquista in prima invernale del Nanga Parbat e Medaglia d’Oro al Valor Civile nel 2002 – che insieme all’amico “di corda e di penna” Mario Curnis, presenta “In cordata. Storia di un’amicizia tra due generazioni da zero a ottomila metri.” (Rizzoli 2015).

Un ricco calendario d’incontri che coinvolge anche grazie alle numerose storie che raccontano il nostro territorio e appassiona con i dibattiti più accesi sui temi scottanti dell’attualità:

Maurizio Maggiani (17 aprile ore 11) Premio Elsa Morante 2015, Premio Ernest Hemingway 2005, Premio Strega 2005, Premio Viareggio Rèpaci 1995, Premio Campiello 1995; Eraldo Affinati (17 aprile ore 17) Candidato Premio Strega 2016, Superflaiano 2009, Premio Grinzane Cavour 2005, Premio Narrativa Bergamo 1996; Raul Montanari (17 aprile ore 18.30) Ambrogino d’Oro 2012; Paolo Rumiz (17 aprile ore 21) Premio San Vidal 2003, Premio Capri-S. Michele 2003, Premio Hemingway 1993;

Mario Baudino (19 aprile ore 18.30) Premio Brancati 2000, Premio Montale 1988, Premio Scalea 1998; Paolo Nori (19 aprile ore 21) Premio Gorky 2015, Premio Letteratura per ragazzi, Premio Laura Orvieto 2011-13, Premio Luigi Russo 2007;

Fausto Malcovati (20 aprile ore 21) Membro della Giuria del Premio Opera Critica;

Beatrice Masini (21 aprile ore 18.30) Giuria dei letterati Campiello 2013, Premio Alessandro Manzoni 2013, Premio Elsa Morante Ragazzi 2004, Premio Andersen 2004, Premio Pippi 2004; Giuseppe Culicchia (21 aprile ore 21) Premio Grinzane Cavour 1995, Premio Montblanc 1993;

Luca Doninelli (22 aprile ore 18.30) Premio Grinzane Cavour 1995 e 2000, Finalista Selezione Campiello 1992, Premio Napoli 1992; Marco Versiero (22 aprile ore 21) Menzione speciale Premio di filosofia 2009;

Giovanni Allevi (23 aprile ore 16.30) Giffoni Award 2013, Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana 2011, Premio Elsa Morante Ragazzi 2011, Premio Carosone 2006, Premio Recanati Forever 2005, Asteroide “111561 Giovanniallevi”; Angelo Ferracuti (23 aprile ore 18) Premio Sandro Onofri 2006; Elisabetta Sgarbi (23 aprile ore 21) Premio San Giorgio 2015, Premio Vittorio De Sica per l’editoria 2014, Premio Montblanc 2013, Ambrogino d’oro 2010;

Cristiana Ottaviano (24 aprile ore 17.30) Premio 2012 per Iniziative di promozione dell’Invecchiamento Attivo e della solidarietà tra le generazioni promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri; Marcello Fois (24 aprile ore 21) Premio Super Grinzane Cavour 2007, Premio Fedeli 2002, Premio Scerbanenco 1998, Premio Dessì 1997, Premio Italo Calvino 1992; Flavio Santi (25 aprile ore 18.30) Premio Paradiso degli Orchi 2011;

Andrea Vitali (25 aprile ore 21) Premio Bancarella 2006, Premio Grinzane Cavour 2004, Premio Dessì 2004, Premio Chiara 1996;

Diego De Silva (26 aprile ore 18) Premio Napoli 2008, Finalista Premio selezione Campiello 2001, Premio Brancati 2001, Fiesole 2001; Stefano Valenti (26 aprile ore 18) Premio Narrativa Bergamo 2015, Premio Campiello Opera Prima 2014, Premio Volponi Opera Prima 2014, Premio Ultima Frontiera 2014;

Bruno Arpaia (28 aprile ore 18) Premio Napoli 2006, Premio Selezione Campiello 2001, Premio Bagutta Opera Prima 1991;

Mirella Tenderini (29 aprile ore 18) Premio Gambrinus Mazzotti 2011; Roberto Tiraboschi (29 aprile ore 21) Premio Narrativa Bergamo 2009;

Paolo Fabbri (30 aprile ore 10.30) Premio Glarean Preis 2015, Membro della Giuria del Premio, Napoli, Premio Letterario Viareggio-Rèpaci; Chiara Frugoni (30 aprile ore 18.30) Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce 2014, Premio Cherasco 2009, Premio Viareggio 1994; Elisa Talentino (30 aprile ore 21) Selezione Premio Ilustrarte 2014 e molti altri ancora.

Domenica 1 maggio alle ore 18la manifestazione si conclude al Teatro Donizetti con la cantautrice Cristina Donà, Premio Fabrizio De André 2016, che introdurrà con un’esibizione in solo l’incontro con la scrittrice Dacia Maraini, la “Donna” della letteratura italiana che presenta l’ultimo suo libro “La bambina e il sognatore” (Rizzoli 2015).

Non mancheranno anche quest’anno spazi dedicati alla lettura e attività per i più piccoli, pubblico particolarmente affezionato alla Fiera. Numerose sono infatti le proposte di letture animate, spettacoli, giocolerie magicomìe e tanti i laboratori, realizzati in collaborazione con l’Orto Botanico Lorenzo Rota di Bergamo.

Ritornano poi i tradizionali appuntamenti con la presentazione alle scuole della XIV ed. di BergamoScienza 2016 (27 aprile ore 14.30); la Premiazione della XXXII ed. del Premio Narrativa Bergamo (30 aprile ore 18 in Sala Piatti); e la premiazione della “Caccia al Libro” (30 aprile ore 19.30).

Gli incontri con gli autori sono a ingresso libero.

Per gli eventi al Teatro Donizetti la prenotazione va effettuata su fieradeilibrai.it.

I laboratori e le letture dello Spazio Bimbi non necessitano di prenotazione.

Sei le aree tematiche, per soddisfare le esigenze di tutti: Narrativa, Editoria locale, Occasioni con un vasto assortimento di libri tutti scontati al 50%, Bambini e ragazzi, Saggistica e Manualistica.

Novità digitale 2016, la collaborazione tra i librai e Libricity che porta in fiera la sua App, giovane e dinamica che collega i libri, gli eventi a loro dedicati, le aree in fiera e le librerie dove trovarli. Basta scaricare ed entrare in Libricity e, dalla Homepage, cercare un libro o accedere direttamente al calendario degli incontri della Fiera dei Librai Bergamo. Selezionandone uno, è possibile conoscere i dettagli, aggiungerlo al calendario personale, inviarlo ad un amico e visualizzare la lista dei libri collegati e dove trovarli, direttamente in fiera o nelle librerie aderenti del territorio. La app Libricity è gratuita e disponibile per iOS e Android.

“Anche quest’anno è una grande soddisfazione inaugurare la Fiera dei Librai della nostra città – dichiara Giacomo Salvi, Direttore Confesercenti Bergamo – . Un orgoglio, anche. Abbiamo tenuto duro attraversando momenti di difficoltà e di crisi, non solo economici, con la profonda convinzione che diffondere la passione per il libro, per la lettura, un sentimento positivo nei confronti dell’antico mestiere del libraio fosse un valore, uno stile, una missione attuale anche per la nostra organizzazione. Attuale, sì; perché la rivoluzione digitale e la tecnologia hanno innovato strumenti e modificato abitudini, certo, ma non hanno mutato l’urgenza, il bisogno di fare e diffondere cultura. Al contrario. Leggere per informarsi, conoscere; leggere per studiare, approfondire; leggere per sognare, sperare. Dopo 57 anni, ancora oggi, leggere per…leggere. Tanti auguri e lunga vita alla Fiera dei Librai di Bergamo!”

La Fiera resterà aperta tutti i giorni dalle 9 alle 23.

Ogni 20 euro di acquisto in Fiera, si ha diritto ad uno sconto di 3 euro spendibile nelle librerie aderenti all’iniziativa. Il buono è valido dal 2 maggio al 30 settembre 2016 per l’acquisto di libri e testi scolastici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.