BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Trasporto locale, Bruni (Patto Civico): “Sistema provato dai tagli, si rischia il collasso”

Trasporto pubblico locale, mozione di Roberto Bruni (Patto Civico) : "Sistema provato da tagli, si rischia il collasso, la Regione liberi risorse proprie e addotti criterio del costo standard".

Più informazioni su

“Il sistema di trasporto pubblico locale è a rischio, la Regione deve intervenire con decisione e tempestività per evitarne il collasso”. Sul tema, Roberto Bruni, capogruppo di Patto Civico, ha presentato una mozione (in allegato il testo integrale) che verrà discussa nella giornata di martedì 5 marzo nel corso della seduta di Consiglio regionale.

“Il sistema lombardo è pesantemente provato dai tagli a livello nazionale, regionale e locale – spiega Bruni -, tagli che hanno provocato conseguenze non solo sullo stato dei servizi e sulle tariffe, ma anche sulle gestioni aziendali. Esauriti i margini di riduzione dei costi e di razionalizzazione dei servizi, alle aziende di trasporto pubblico non resterà che procedere con una inevitabile riduzione proporzionale anche della forza lavoro”.

La mozione, sottoscritta da tutti i consiglieri del Patto Civico e da Alessandro Alfieri, Agostino Alloni e Jacopo Scandella del PD, impegna quindi la Giunta Regionale ad intervenire “Perchè così il sistema non reggerà a lungo – dice Bruni -. La Giunta ha reintrodotto solo una minima parte dei finanziamenti eliminati (circa 20 milioni all’anno) per il triennio 2016/2018, ma non basta. Occorre che la Regione intervenga con risorse proprie, e si operi per ottenere una più equilibrata suddivisione del Fondo Nazionale Trasporti che, ricordiamo, vede la Lombardia come fanale di coda nonostante presenti i migliori parametri di efficienza a livello nazionale.

“E’ opportuno, inoltre, riprendere il percorso di riforma avviato con la legge regionale 6/2012 sulla ‘Disciplina del settore dei trasporti’ e adottare, prioritariamente e senza indugio, il criterio del costo standard, ovvero di efficienza e appropriatezza del servizio, per definire in modo trasparente e senza squilibri l’allocazione delle risorse fra i diversi modi di trasporto e i territori regionali”.

“Solo adottando congiuntamente queste misure – conclude Bruni – la Regione potrà evitare che la situazione precipiti, con gravi ripercussioni sui servizi, disagi per i cittadini, e contraccolpi occupazionali tutt’altro che trascurabili”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.