BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Atalanta, non solo Pinilla: contro il Milan il gol è spesso poesia

Quando vedono rossonero, i piedi dei calciatori atalantini si mostrano spesso 'caldi' e ispirati. Tant'è che la rovesciata dell'attaccante cileno è soltanto l'ultima di una lunga serie di prodezze. Andiamo a rivederne alcune.

Da Langella a Pinilla, passando per i vari Ventola, Soncin e Brienza.

A fare il diavolo a quattro la Dea sembra averci preso gusto; tant’è che quando vedono rossonero i piedi dei calciatori atalantini si mostrano spesso ‘caldi’ e ispirati.

La rovesciata dell’attaccante cileno, infatti, è soltanto l’ultima di una lunga serie di prodezze che negli ultimi anni hanno messo a ferro e fuoco la porta dei vari Dida, Amelia e Donnarumma. Una serie da Oscar che, fino ad ora, è sempre stata sinonimo di vittorie.

Andiamo a rivederle una ad una: astenersi nostalgici, please.

ATALANTA-MILAN 2-0 (5 novembre 2006)

Ventola e Soncin piegano il Milan di Kakà, Pirlo, Seedorf, Inzaghi e Gilardino. I quali, non possono far altro che ammirare il bis di capolavori nerazzurro. Due gemme incastonate all’incrocio dei pali: la prima, una sassata di Ventola da fuori area; la seconda, una chirurgica pennellata di Soncin. Potenza e precisione che mandano a tappeto il Milan futuro campione d’Europa.

 

 

MILAN-ATALANTA 1-2 (30 marzo 2008)

L’Atalanta vince nella tana del Diavolo. Quella che un tempo era l’eccezione, comincia pian piano a diventare la regola. Floccari se ne va gabbando Nesta, che nemmeno lo vede, si accentra e serve Langella, che a sua volta scavalca Oddo con un trick d’autore. Il rasoterra sul primo palo è semplicemente imparabile per il portiere brasiliano Dida: raddoppio strameritato.

 

ATALANTA-MILAN 2-1 (11 maggio 2014)

Ultima tappa casalinga del campionato 2013-2014. L’Atalanta congeda il proprio pubblico dopo aver ottenuto la salvezza. Siamo al tramonto del match quando Migliaccio arma il sinistro dell’accorrente Brienza: il tiro a giro del centrocampista nerazzurro è un gioiello di balistica e coordinazione. Forse, il gol più bello dell’intera annata al Comunale. Vedere per credere.

 

ATALANTA-MILAN 2-1 (3 aprile 2016)

Ed eccoci arrivati al capolavoro più recente: la mirabolante rovesciata di Mauricio Pinilla. Gesto tecnico che è ormai diventato il marchio di fabbrica dell’attaccante cileno. Praticamente, un autografo sul match. E’ il gol che pareggia la rete di Luiz Adriano e che da il via alla rimonta completata dal ‘Papu’ Alejandro Gomez. Adelante Dea!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.