BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Weekend di sangue sulle strade bergamasche: tre ragazzi morti foto

Tre giovani di 25, 26 e 27 anni, tra cui due padri, hanno perso la vita in altrettanti incidenti in auto, moto e a piedi in autostrada, sulla Francesca e in città

Weekend di sangue sulle strade bergamasche, con tre giovani che hanno perso la vita in altrettanti incidenti tra città e provincia.

La prima tragedia nella notte tra venerdì 1 e sabato 2 aprile. Leijie Wang, un ragazzo cinese di 25 anni, residente ad Azzano San Paolo, ha perso la vita lungo l’autostrada Milano-Brescia, nel territorio di Bolgare.

Wang, conosciuto ad Azzano come “Max”, stava tornando a casa percorrendo la A4 in direzione di Bergamo.

Intorno alle 4, probabilmente a causa di un leggero malore o per un guasto alla sua Opel Corsa, ha accostato ai bordi della quarta corsia, al km 184, all’altezza di Bolgare. Nella stessa direzione procedeva un tir guidato da un 59enne, che non si è accorto della vettura ferma e l’ha travolta.

Un impatto devastante, in cui l’auto si è accartocciata e Wang è morto sul colpo. Nello schianto è rimasto ferito, in modo non grave, anche il guidatore del mezzo pesante.

Inutile l’intervento del personale medico. Per estrarre il cadavere del 25enne dalle lamiere della sua auto sono arrivati anche i vigili del fuoco.

La vittima era titolare con i genitori del Bar Centrale di via Castello ad Azzano San Paolo. Un ragazzo molto conosciuto e ben voluto nel paese dell’hinterland. Da poco tempo aveva avuto un figlio dalla compagna 20enne.

Il secondo incidente mortale nel pomeriggio di domenica 3 aprile a Ghisalba.

Un motociclista di 27 anni ha perso la vita lungo la strada provinciale Francesca, dove con la sua due ruote, con a bordo anche una 32enne, si è scontrato con una Lancia Y che sopraggiungeva dalla direzione opposta e stava per svoltare in una strada laterale.

Ancora da chiarire le cause dello scontro, che non ha lasciato scampo al centauro. Sul posto l’elisoccorso, l’ambulanza e i carabinieri.

La ragazza a bordo della moto è stata trasportata con ferite non gravi all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Il guidatore dell’auto, bresciano di Pontoglio, è invece rimasto illeso.

Un’ora più tardi, in città, il terzo morto del fine settimana: un altro giovane padre di 25 anni, con quattro figli.

La tragedia si è consumata intorno alle 16 in via san Giovanni Bosco, nei pressi della circonvallazione vicino al Cristallo Palace: Alì Asam, 26enne di origine rumena, padre di 4 figli è stato investito mortalmente.

Dalle prime informazioni sembra che la vittima sia un lavavetri e che l’investitore sia un giovane della Valseriana alla guida di una Polo.

Sul posto sono immediatamente giunti l’ambulanza del 118, i carabinieri e la polizia locale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.