BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Corri Dog, la marcia solidale a sostegno del miglior amico dell’uomo

In occasione dell' 11° giornata nazionale del cane guida, Bergamo ospiterà insieme a U.I.C.I la camminata di 2 km per sensibilizzare la città

Domenica 10 aprile da Piazza Dante a Bergamo partirà la quarta edizione della marcia non competitiva “Corri Dog”, organizzata in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti in occasione dell’11° giornata nazionale del cane guida. L’iniziativa, promossa da Pro Loco Bergamo, ha registrato nella passata edizione all’incirca 500 presenze, la partecipazione fino ad oggi più sentita a livello nazionale e che ha ispirato anche lo slogan dell’edizione di quest’anno “Corri Dog…la carica dei 501!”.

In occasione della conferenza stampa tenutasi a Palazzo Frizzoni, l’ideatrice e presidente di “Corri Dog” Emanuela Ruch insieme al suo cane Andy ha espresso il desiderio di sensibilizzare i cittadini circa le difficoltà che ogni giorno una persona cieca o ipovedente incontra e di contribuire anche economicamente all’ U.I.C.I attraverso la realizzazione di una camminata a fianco del proprio cane.

Ha poi preso parola il vice presidente regionale U.I.C.I, Giovanni Battista Flaccadori, ammettendo a malincuore come l’Italia sia ancora lontana dagli standard europei nel campo dell’assistenza sanitaria dei cani guida. La “Corri Dog” si pone in questo senso come strumento fondamentale per informare la cittadinanza fin dall’infanzia su questa realtà.

In seguito è intervenuto il presidente U.I.C.I Bergamo, Claudio Mapelli, il quale ha ricordato quanto l’iniziativa, per l’attenzione e il sostegno che il Comune di Bergamo garantisce, sia invidiata in tutto il Paese. Ha voluto sottolineare inoltre come, nel tempo, per mancanza di fondi l’efficienza delle quattro maggiori scuole italiane che si occupano dell’addestramento di cani guida, sia andata diminuendo. Se nel 1972 infatti la Scuola di Scandicci (FI) addestrava fino ad 80 esemplari l’anno, ora arriva ad un massimo di 24 e in totale in tutta Italia vengono educati solo 100 cani a fronte di una richiesta annua di circa 300.

Il ritrovo è previsto per le ore 10.00 in Piazza Dante dove sarà possibile iscriversi al costo di 5 euro la mattina stessa oppure nei giorni precedenti presso la sede di Bergamo dell’U.I.C.I di via Diaz, 14. Tutto il ricavato sarà devoluto all’ U.I.C.I.

La “Corri Dog” è un’occasione importante per far capire quanto i cani guida siano davvero gli occhi di chi vive nel buio. E’ necessario sostenere, fare cultura e promuovere le attività che contribuiscono al miglioramento dei servizi garantiti a ciechi o ipovedenti e capire che la mancanza di un cane guida significherebbe “perdere la vista una seconda volta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.