BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Cologno, botte a un 14enne per rubargli il telefono: lui li fa arrestare

Tre stranirei hanno accerchiato un 14enne colpendolo con calci alla schiena, sottraendogli poi un telefono cellulare: scovati grazie alla sua descrizione

Più informazioni su

A Cologno al Serio, i carabinieri della Stazione di Urgnano, coadiuvati da militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Treviglio, hanno tratto in arresto tre stranieri residenti nel paese della Bassa: M. D., nato in Francia, classe ’96, A. H. K. R., nato in Italia, classe ’98, e D. M., nato in Senegal, classe ’95.

I tre ragazzi hanno dapprima accerchiato un 14enne italiano, residente a Ghisalba, colpendolo con calci alla schiena, sottraendogli successivamente un telefono cellulare “Samsung” e il berretto, dandosi alla fuga.

Le immediate ricerche dei malviventi, grazie anche alla precisa descrizione degli aggressori fornita dal ragazzo, ha consentito ai carabinieri di identificare i tra aggressori, che sono stati successivamente rintracciati presso le rispettive abitazioni e dichiarati in stato di arresto.

La refurtiva, rinvenuta nel corso delle successive perquisizioni domiciliari, è stata restituita al minore.

I giovani sono stati associati alla Casa Circondariale di Bergamo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    bene così… ci si augura che il ragazzino che ha denunuciato sia adeguatamente tutelato perchè questi 3 delinquenti usciranno presto e avranno in mente dove andare appena mettono piede fuori…

  2. Scritto da Patrizio

    Come prima cosa Bravo al Ragazzo. Quando succederà ad altri credo che questo ragazzo non si girerà dall’altra parte come succede moltissime volte.
    Sicuramente i terroristi della paura non sono di aiuto a nessuno.