BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Alternanza scuola-lavoro: la Cisl si interroga sul futuro

Seminario con Istituti della provincia e esperienze di inserimenti per martedì 5 aprile alle 14,30, sala Riformisti, via Carnovali a Bergamo.

“Apprendi nei luoghi nei luoghi di lavoro, acquisisci nuove competenze”. L’alternanza scuola – lavoro è un percorso formativo che potenzia l’autonomia scolastica, qualifica l’offerta formativa, esalta la flessibilità, risponde ai bisogni diversi degli alunni, e agisce per la forte valenza orientativa, come mezzo di contrasto alla dispersione scolastica.

Sull’alternanza “Scuola – Lavoro”, la CISL di Bergamo ha avviato un dibattito interno e con le realtà della provincia per studiare le mosse opportune a farne lo strumento più utile per i giovani e per il mondo del lavoro. In questa ottica si iscrive il Seminario che il sindacato di via Carnovali ha organizzato per domani pomeriggio, martedì 5 aprile, alle 14,30, presso la sala Riformisti della sede provinciale, per approfondire i contenuti, le strategie e le prospettive per Bergamo

Sono previsti i resoconti delle esperienze di diverse scuole bergamasche: ITC Belotti, Liceo Secco Suardo, Liceo Falcone, e IISS Majorana. Il dibattito sarà introdotto da Silvana Milione, Segreteria CISL Scuola Bergamo; la relazione sarà di Elio Formosa, Segretario CISL Scuola Nazionale, e il coordinamento a cura di Giacomo Meloni della segreteria CISL provinciale.
Sono previsti gli interventi di Andrea Donegà, della FIM CISL Bergamo, e di Alberto Citerio della FISASCAT CISL Bergamo. Le conclusioni saranno di Ferdinando Piccinini, Segretario Generale Cisl Bergamo.

Al seminario di domani, seguirà una ulteriore iniziativa di confronto sul tema “alternanza scuola lavoro”, con le Istituzioni e le Parti Sociali, prevista per il pomeriggio di venerdì 22 aprile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.