BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bergamo e in provincia 144.200 stranieri: dalla Bolivia, Senegal e Bosnia

Al 1° luglio 2015 l'Osservatorio Regionale per l'integrazione e la multietnicità (Orim) stima in 1.321.000 persone il numero degli stranieri presenti in Lombardia e provenienti da Paesi a forte pressione migratoria: 26.000 in più rispetto alla stessa data dello scorso anno.

Al 1° luglio 2015 l‘Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità (Orim) stima in 1.321.000 persone il numero degli stranieri presenti in Lombardia e provenienti da Paesi a forte pressione migratoria.

Sono 26.000 le presenze in più rispetto alla stessa data dello scorso anno (incremento del 2 per cento) e 901.300 quelle in più rispetto al 2001 (419.700 presenze). E’ stata poi registrata una leggera contrazione della crescita, da attribuire anche al numero di acquisizioni di cittadinanza italiana da parte degli stranieri, incrementato costantemente negli ultimi anni, e che si stimano in circa 41.000 casi in Lombardia tra il 1° luglio 2014 e il 1° luglio 2015.

Si osserva anche una crescita degli irregolari di 3.000 unità. Ora sono più di 95.000 gli stranieri presenti in Lombardia senza un valido titolo di soggiorno (7,2
per cento del totale).

Ecco una tabella che indica l’incremento degli immigrati dal 2001 al 2015 per provincia. Vengono indicati i valori assoluti (in migliaia) e la variazione 2001/2015 in migliaia e in percentuale:

– Varese: 22,2 (immigrati al 1/1/2001), 82 (al 1/7/2015), 59,9(variazione in migliaia) e 270 (variazione in percentuale)
– Como:16,1; 54,9; 38,8; 241,4%
– Sondrio: 2,5; 10,2; 7,6; 301,9%
– Milano: 218,3; 523; 304,7; 139,6% Capoluogo: 143,1; 283,6; 140,4; 98,1% Altri comuni: 75,2; 239,5; 246,5; 327,9%
– Bergamo: 38,800 (al 1°-1-2005); 144,200 (all’1-7-2015); 105,400 (la variazione in 15 anni); 271,8% (la crescita in percentuale)
– Brescia: 60,1, 188,9; 128,8; 214,4%
– Pavia: 14,8; 66,0; 51,3; 347,2%
– Cremona: 13,1; 46,5; 33,3; 253,6%
– Mantova: 16,7; 60,9; 44,2; 265,4%
– Lecco: 10,5; 31,9; 21,4; 204,7%
– Lodi: 6,9; 30,3; 23,5; 342,9%

TOTALE Lombardia: 419,7; 1.321,1; 901,3; 214,7%

Di seguito il numero di stranieri presenti in Lombardia al 1 luglio 2015 per provincia:

– Varese: 82,0 (migliaia); 6,2 (valore in percentuale sul totale degli immigrati); 92,2 (densità per ogni 1.000 abitanti)
– Como: 54,9; 4,2; 91,7
– Sondrio: 10,2; 0,8; 56,1
– Milano (di cui): 523,0; 39,6; 163,3 Capoluogo: 283,6; 21,5; 211,3 Altri comuni: 239,5; 18,1; 128,8
– Monza-Brianza: 82,2; 6,2; 95,1
– Bergamo: 144,200; 10,9 (percentuale sul totale degli immigrati); 130,1 (densità ogni mille abitanti)
– Brescia: 188,9; 14,3; 149,4
– Pavia: 66,0; 5,0; 120,4
– Cremona: 46,5; 3,5; 128,8
– Mantova: 60,9; 4,6; 147,2
– Lecco: 31,9; 2,4; 93,9
– Lodi: 30,3; 2,3; 132,1

TOTALE Lombardia 1.321,1 100,0 132,1

Per quanto concerne la distribuzione per macroaree di provenienza, al 1° luglio 2015 resta il primato degli est-europei, con 476.000 unità, 8.000 in più rispetto a dodici mesi prima. Al secondo posto si collocano gli asiatici, con 329.000 presenti (12.000 in più). I nordafricani, con 240.000 presenze (2.000 in più dello scorso anno), precedono i latinoamericani, con 168.000, e infine gli “altri africani”, la cui consistenza numerica, sempre al 1° luglio 2015, è valutata in circa 108.000 unità. La netta
prevalenza est-europea trova il consueto riscontro nei dati territoriali dove, con eccezione del tradizionale primato degli asiatici nella città di Milano (41,3 per cento) e in provincia di Mantova (38,5), le provenienze da paesi dell’Est Europa predominano ovunque.

Riguardo alle provenienze per singola nazionalità, dalle stime al 1° luglio 2015, così come lo scorso anno, emergono tre paesi con oltre 100.000 presenti: la Romania, con 193.000 unita’, il Marocco con 123.000 e l’Albania con 122.000; solamente la Romania presenta un aumento costante negli ultimi anni, mentre gli stranieri da Albania e Marocco sono in lieve calo.

Nella graduatoria per nazionalità presenti seguono, come gli scorsi anni, sei realtà con almeno 50.000 presenti, nell’ordine: Egitto (90.000), Cina (72.000), Filippine (68.000), Ucraina (60.000), India (57.000) e Perù (55.000). Le presenze comprese tra 20 e 50.000 riguardano: Ecuador (48.000), Pakistan (45.000), Senegal (41.000), Sri Lanka (36.000), Moldova (28.000), Bangladesh (25.000) e Tunisia (22.000).

Ed ecco le nazionalità più presenti in ogni provincia:
– Varese, C. Avorio, Albania, Tunisia, El Salvador e Polonia
– Como: Turchia, Ghana, Tunisia, Russia, R. Dominic
– Sondrio: Macedonia, Kosovo, Moldova, Russia e Marocco
– Milano citta’: Filippine, Sri Lanka, Egitto, El Salvador e Cina – Altri comuni milanesi: Bulgaria, Ecuador, Peru’, El Salvador, Egitto
– Monza-Brianza: Pakistan, Ecuador, Bulgaria, Bangladesh, Dominic.
– Bergamo: Bolivia, Senegal; Bosnia-Erz., Burkina F., Kosovo
– Brescia: Kosovo, Bosnia-Erz., Ghana, Pakistan e Burkina F.
– Pavia: R. Dominic., Romania, Tunisia, Bulgaria e Albania
– Cremona: India; C. Avorio, Serbia, Romania e Nigeria
– Mantova: Macedonia, India, Ghana, Nigeria e Bangladesh
– Lecco: Burkina F., C. Avorio, Kosovo, Senegal, Turchia
– Lodi: Nigeria, Macedonia, C. Avorio, Romania e Tunisia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.