BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Treviglio, Molteni si presenta: “Centrosinistra unito, la città merita posto di primo piano”

Sala gremita per il segretario cittadino del Pd il quale ha sciorinato le linee guida su cui verterà il programma elettorale del centrosinistra.

Più informazioni su

“Eccoci Treviglio!”. Erik Molteni apre così l’incontro di presentazione ufficiale come candidato del centrosinistra all’Ariston Multisala di Treviglio.

Sala gremita per il segretario cittadino del Pd il quale, per tutta la durata del suo intervento, ha sciorinato le linee guida su cui verterà il programma elettorale del centrosinistra.

Non sono mancati gli auguri da parte di esponenti politici locali e nazionali che hanno preso parte alla presentazione come quelli del sindaco di Bergamo Giorgio Gori, degli onorevoli Antonio Misiani, Giuseppe Guerini, Giovanni Sanga ed Elena Carnevali, del segretario provinciale del Pd Gabriele Riva, del presidente della provincia Matteo Rossi e, infine, quelli del ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina che, durante il suo intervento, ha dichiarato: “Nell’ultimo periodo la città di Treviglio è stata umiliata e schiaffeggiata”.

“Schiaffeggiata – ha poi aggiunto Molteni – a tutti i tavoli in cui si è seduta, quando si è seduta”. Il candidato ha poi spiegato il suo percorso umano e politico che lo ha portato a diventare, da artigiano nella ditta del padre, a docente, grazie al conseguimento di tre lauree, “vi giuro – ha ironizzato – certificate”, fino alla sua nomina a segretario del Partito Democratico trevigliese.

Per quanto riguarda la presenza di spaccature interne alla coalizione, Molteni ha colto l’occasione dichiarando che: “Il centrosinistra non è mai stato unito come adesso. Chi litiga è qualcun altro. L’eterogeneità delle 4 liste della coalizione è positiva perché genera confronto sulle varie problematiche”.

A tenere banco, poi, i classici temi caldi come l’ex Foro Boario, per cui sarebbe auspicabile una negoziazione con Ossidiana per quanto riguarda l’area destinata al commercio, l’area dell’ex Baslini considerata una “bomba atomica dormiente” e piazza Setti, “una delle ferite più gravi della città negli ultimi anni”. Per l’affare Blister, invece, il segretario del Pd ha reso noto che, per la costruzione di una cittadella della salute, nel Pgt è prevista un’area destinata ad hoc situata nella zona ovest di Treviglio. Ciò consentirebbe quindi di “svuotare” il contestato progetto inizialmente previsto per la frazione Geromina.

Tra i suoi punti chiave, Molteni annovera anche una maggiore competitività per Treviglio che, a suo dire, “dovrebbe meritare un posto di primo piano”. La ricetta per il rilancio della città, visto il suo essere “ponte” tra le province limitrofe, potrebbe essere, secondo il candidato, quella di ricorrere ad una vera e propria strategia di “marketing territoriale”.

“No” deciso, invece, all’idea di un centro commerciale dove ora sorge la Bianchi, “una mannaia per il commercio cittadino” mentre, per il tema “green”, il centrosinistra sta già lavorando per l’istituzione di un chilometro verde affinché venga data vita ad un polo di innovazione in fatto di green economy.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.