BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Case popolari, protestano i sindacati inquilini contro la riforma regionale

Continua la mobilitazione contro la riforma regionale che privatizza le case popolari e aumenta gli affitti. Venerdì 1 aprile, alle 18, si terrà l’assemblea degli inquilini del quartiere Bergamo – Clementina.

Continua la mobilitazione contro la riforma regionale che privatizza le case popolari e aumenta gli affitti. Venerdì 1 aprile, alle 18, si terrà l’assemblea degli inquilini del quartiere Bergamo – Clementina, presso la sala in via Tolstoj 7, promossa dalle organizzazioni sindacali Sicet Cisl, Sunia Cgil e Unione Inquilini.

Al centro dell’incontro ci sarà la modifica proposta dalla Regione Lombardia alla legge 27 che regola le assegnazioni e la gestione delle case popolari: “Una vera e propria contro-riforma – sostengono le associazioni -, che sta suscitando moltissime preoccupazioni tra gli inquilini delle case popolari, come testimoniano le assemblee molto partecipate che si sono tenute in vari quartieri della città e in alcuni comuni della provincia”.

Da anni i sindacati si battono per chiedere più finanziamenti per l’edilizia pubblica e la riduzione degli affitti per dare risposte alla carenza delle manutenzioni nei caseggiati, alla pessima gestione del patrimonio abitativo, al costo proibitivo degli affitti e delle spese condominiali, mentre le proposte della Regione si muovono in direzione diametralmente opposta.

“Nel disegno regionale, infatti, è prevista soprattutto l’entrata massiccia dei privati nella gestione del patrimonio pubblico e delle assegnazioni, l’aumento conseguente dei canoni di affitto, tagli dei finanziamenti per sostenere le famiglie in difficoltà e per fare la manutenzione dei caseggiati e sistemare le tante case popolari vuote. Per fermare la controriforma regionale e per rimettere al centro i reali problemi della crisi e i bisogni sociali che ne derivano e che devono trovare risposta nel rilancio dell’edilizia pubblica come bene comune, nei prossimi giorni sono previste altre iniziative di confronto con gli inquilini e con la cittadinanza”.

Una volta concluse le consultazioni con gli inquilini, Sicet, Sunia e Unione hanno previsto una giornata di mobilitazione provinciale a Bergamo davanti alla sede della Regione Lombardia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.