BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato ottime carote, alleate per la salute di occhi, stomaco, reni e intestino

Sono le carote il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Ricche di proprietà benefiche per il benessere dell'organismo, si possono trovare di buon qualità.

Sono le carote il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Ricche di proprietà per la salute e il benessere dell’organismo, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si possono trovare di buona qualità.

Povere di calorie e quasi senza grassi, sono caratterizzate per un’abbondante quantità di vitamine (C, D, E,  B2 e B6) e sali minerali (potassio, ferro, calcio, fosforo, sodio, rame e magnesio). Svolgono funzioni positive per lo stomaco: aiutano a proteggerlo dai microrganismi nocivi, ad assorbire eventuali eccessi di acidità, a migliorare lo stato di infiammazione dovuto alla gastrite e a favorire la rimarginazione delle ferite ulcerose. Inoltre, sono utili anche per riequilibrare la flora intestinale: grazie alla presenza di fibre particolari, sono indicate sia in caso di dissenteria (perché assorbono molta acqua) sia in caso di stitichezza (perché aumentano il volume delle feci).

Alle carote, poi, viene attribuita anche una funzione rigenerante per il fegato, e per questo spesso sono usate per indigestioni e coliche, ma hanno anche un prezioso potere diuretico e disintossicante, con effetto tonificante per i reni. La presenza di antiossidanti, invece, aiuterebbe la salute degli occhi, del cuore e del sistema cardiocircolatorio. Secondo alcune ricerche, infine, le carote contribuirebbero alla prevenzione dei tumori epiteliali e ai polmoni, a rafforzare il sistema immunitario e ridurre i livelli di colesterolo.

In cucina vengono consumate crude, in insalata, centrifugate oppure cotte, come contorno o ingrediente per cucinare primi piatti (come risotti, minestre e vellutate) o secondi e torte salate. Un consiglio: nell’acquisto è meglio scegliere carote dritte, senza macchie o biforcazioni e la parte interna, il “cuore”, un po’ “legnosa”, di diametro preferibilmente piccolo.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, se la scorsa settimana – prepasquale – i prezzi di alcune referenze avevano fatto registrare un rialzo, ora, archiviate le festività, si assiste a una netta ed evidente inversione di tendenza. Tra i prodotti che più di tutti accusano un evidente ridimensionamento del valore di mercato vi sono le fragole e gli asparagi. Per entrambi gli articoli, la scorsa settimana si erano registrati prezzi decisamente superiori alle attese, complici un offerta poco consistente e una domanda fuori portata. Ora rallentano i consumi, sia di fragole sia di asparagi e soprattutto per questi ultimi aumentano considerevolmente i quantitativi disponibili, condizione commerciale che inevitabilmente determina cali di prezzo importanti, in alcuni casi anche superiori all’euro al chilogrammo.

Aumentano di pari passo qualità e disponibilità di pere Williams bianco e rosso originarie da Argentina e Sudafrica, e la seconda provenienza al momento è più conveniente rispetto alla prima. Sempre parlando di pere da oltreoceano, si registrano, sulla piazza di Bergamo, i primi arrivi della varietà Abate Fetel, con origine cilena, nei bins alla rinfusa o nelle confezioni da 10 kg con un prezzo in linea con le attuali quotazioni del miglior prodotto nazionale ancora disponibile.

Infine, si trovano meloni ancora con origine nordafricana, ma ne sono arrivati anche i primi, buoni, siciliani, con prezzi in continua diminuzione che man mano dovrebbero stabilizzarsi, quando disponibilità e richieste si allineeranno su numeri più consistenti.

Passando al comparto orticolo, si stabilizzano entro valori medio-alti i prezzi di cavolfiori e broccoletti, mentre inizia l’offerta di cipolle fresche, rosse e bianche con gambo provenienti dagli areali produttivi nazionali meridionali. Intanto, calano i prezzi dei fagiolini boby con origine nordafricana ed è ancora scarsa in termini di quantità l’offerta di quelli italiani.

Sul finire dell’offerta con origine sarda, per i carciofi ora è il momento dell’ottimo prodotto coltivato e raccolto sui terrazzamenti che si affacciano sul mar ligure: quantitativi ridotti ed una qualità al top garantita da un’accurata selezione, impongono una quotazione di mercato decisamente superiore rispetto a quella di altre provenienze.

Anche se è ancora presto per il prodotto locale, è da annotare che aumenta costantemente la presenza di fave e piselli freschi coltivati e raccolti nelle regioni meridionali del bel paese.

Sono stabili, poi, le quotazioni dei peperoni: la provenienza è principalmente spagnola, anche se a breve potremmo aspettarci un aumento di disponibilità di quelli siciliani.

Per concludere, è nazionale, perlopiù laziale e siciliana l’offerta di zucchine per le quali le quotazioni sembrano accusare una battuta d’arresto evidenziando valori in nuova diminuzione.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Vellutata di carote e finocchi alla paprika

Carote

Ingredienti per 4 persone

100 g. di finocchio

250 g. di carote

0,5 litri di brodo vegetale

30 g. evo

q.b. sale

q.b. pepe

q.b. Parmigiano reggiano grattugiato

pane in cassetta 4 fette

q.b. paprica

Carote

Su il cappello

Lavate e tagliate la verdura a pezzi

Scaldate l’olio in una casseruola e rosolate la verdura per 5 minuti, coprite con il brodo e continuate la cottura fino a quando le verdure non saranno cotte.

Con l’utilizzo del minipimer frullate fino ad ottenere una crema omogenea.

Ricavate da ogni singola fetta di pane in cassetta, utilizzando dei tagliabiscotti, delle formine, che tosterete in una pentola antiaderente con una spolverata di paprica.

Carote

Ora impiattate: la zuppa, il pane tostato, un filo d’olio e se volete ancora una spolverata di paprica.

Il parmigiano lasciate che ognuno lo metta da sé.

Carote

Il piatto è pronto!!! Bello agli occhi, buono al palato.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.