BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ribolla, Benigni e Tremaglia: sulle multe Gandi non faccia il furbo

"La realtà sulle multe non è come viene descritta dall'Assessore al Bilancio Sergio Gandi" dichiarano Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale, Stefano Benigni, consigliere comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia e Andrea Tremaglia, Capogruppo di Fratelli d'Italia.

“La realtà sulle multe non è come viene descritta dall’Assessore al Bilancio Sergio Gandi” dichiarano Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale, Stefano Benigni, consigliere comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia e Andrea Tremaglia, Capogruppo di Fratelli d’Italia.

“I dati, che qui alleghiamo, presi dal bilancio previsionale 2015, sono evidenti: la previsione era quella di incassare nel 2015 oltre 6,9 milioni dalle multe (per la precisione 6.992.494,47) con la chiara finalità di far quadrare il bilancio, e non 5,4 milioni come invece dichiara l’Assessore Gandi – continuano Ribolla, Benigni e Tremaglia -. In realtà, c’è stato un vero e proprio buco di bilancio, coperto solo in assestamento con la previsione di distribuzione di utili e riserve straordinarie da ATB e con l’aggiustamento del fondo crediti di dubbia esigibilità”.

“Se l’ammontare finale di multe riscosse è inferiore di ben 1,5 milioni – concludono Ribolla, Benigni e Tremaglia – forse è anche grazie all’intervento e alle legittime perplessità sollevate dai consiglieri di centrodestra (anche per contestare i provvedimenti cassa come, ad esempio, gli autovelox tarati sui 50 km/h in via Autostrada e in via Briantea). Caro Assessore, per evitare le critiche dell’opposizione, sarebbe semplicemente opportuno fare previsioni realistiche e senza artifici contabili”.

multe

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.