BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Maggiolini d’Italia si radunano a Bergamo: show della storica icona Volkswagen evento

Il Gruppo Bonaldi si prepara ad accogliere la X edizione “Bèrghem Bug”, Raduno di Maggiolini Volkswagen: tre tappe, tra Bergamo e Clusone, dall'1 al 3 aprile.

Tornano a Bergamo i Maggiolini provenienti da tutta Italia. Una tre giorni biennale, molto attesa dagli appassionati e simpatizzanti dell’automobile icona Volkswagen, giunta quest’anno alla 10^ edizione, che fa tappa a Bergamo (venerdì 1) e Clusone (sabato 2 e domenica 3).

Domenica 3 aprile 2016, dalle 8.30 alle 11, il tradizionale autoraduno orobico che muove circa 250 esemplari, dalla fine degli anni 1950 ad oggi, prima di partire per la tappa di Clusone si dà appuntamento al parcheggio Bonaldi di via Gemelli, 30, Bergamo.

Per l’occasione il Gruppo Bonaldi espone alcune vetture storiche provenienti della Collezione “Auto e Moto Lorenzo Bonaldi”, dal 1959 ad oggi, tra cui un Maggiolino 1200 del 1963, un Maggiolino “Foria” del 1959, una Pescaccia del 1977 e una Karmann Ghia del 1965.

“Il ‘Bèrghem Bug’ è uno dei più importanti e affollati raduni del Nord Italia”, commenta Michele Brusa, Gruppo Bonaldi, curatore della Collezione Auto e Moto Lorenzo Bonaldi.

“Il nostro Gruppo – prosegue Brusa – è main sponsor dell’evento perché crediamo nella passione contagiosa degli organizzatori, a partire dall’instancabile Angelo Riccardi, patron della manifestazione”.

Maggiolini

Il Maggiolino, nato nel 1938 dalla mano dell’ingegner Ferdinand Porsche, sulla spinta tecnologica dell’avanguardia futuristica europea è una vettura che ha fatto innamorare e appassionare in molti, intramontabile nella linea e nello stile, unico e originale, che si mantiene fino alle attuali versioni “Digitally Remastered” e Cabriolet.

“E’ un piacere per noi – conclude Brusa – condividere con gli amici del ‘Bèrghem Bug’ e con quanti verranno a trovarci domenica mattina, alcuni modelli della Collezione Bonaldi; abbiamo scelto vetture molto particolari e interessanti per gli appassionati e i collezionisti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.