BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Apre a Dalmine il Gros Market Sogegross: è il post Lombardini

Con quattro acquisizioni di altrettanti rami d’azienda, Sogegross Cash & Carry si estende in Lombardia e raggiunge i 21 punti vendita. Il primo dei quattro nuovi cash and carry, quello di Dalmine rilevato dal Gruppo Lombardini, apre martedì 29 marzo.

Con quattro acquisizioni di altrettanti rami d’azienda, Sogegross Cash & Carry si estende in Lombardia e raggiunge i 21 punti vendita, diventando così il secondo operatore per numero di Cash gestiti da unico imprenditore. Il primo dei quattro nuovi cash and carry, quello di Dalmine, via Provinciale 80, rilevato dal Gruppo Lombardini, apre martedì 29 marzo.

“Con questa operazione ci inseriamo in un nuovo contesto regionale che conta un’alta presenza di operatori del fuori casa, con un tessuto economico particolarmente ricco e sensibile all’innovazione – spiega Marco Bonini, direttore Generale di Sogegross Cash and Carry. – Si tratta di quattro strutture commerciali che insieme raggiungono un fatturato complessivo di circa 45 milioni di euro e sui quali puntiamo molto per il futuro sviluppo dell’azienda. Siamo contenti di poter garantire continuità dal punto di vista occupazionale dal momento che Sogegross, da sempre, è particolarmente attenta alle esigenze del territorio in cui opera”.

L’operazione condotta dal Gruppo Sogegross, di proprietà della famiglia Gattiglia, permetterà all’insegna cash & carry di incrementare la propria superficie di vendita di oltre 20.000 metri quadrati, estendendo la propria rete commerciale – già presente in Liguria, Emilia Romagna, Piemonte e Toscana – fino a coprire tutta l’area del Nord Ovest.

Una panoramica del settore cash and carry in Italia mostra una presenza di circa 400 punti vendita di proprietà di oltre cento operatori: un contesto alquanto frammentato che ha visto, negli ultimi dieci anni, una media di quattro cash per ogni operatore. Basti pensare che i primi cinque operatori del settore coprono il 65% del mercato. “In questo scenario, Sogegross spicca per la proprietà di ventuno punti vendita, immediatamente dopo il leader” afferma il direttore Bonini.

I punti vendita sono stati rilevati dal Gruppo Lombardini e si trovano a Dalmine (Bergamo), a Costa Masnaga (Lecco), a Montano Lucino (Como), e a Cernusco sul Naviglio (Milano). Tutto il personale, centodieci persone, continuerà a lavorare nei nuovi punti vendita.

“I punti vendita – prosegue Bonini – utilizzeranno lo storico marchio ‘Gros Market’ con l’incorporazione del logo Sogegross come parte integrante dell’insegna, a sottolineare la continuità di gestione dei negozi. Il negozio di Dalmine è stato il primo cash & carry aperto in Italia nel 1964, e siamo felici di dare un seguito a questa lunga storia, portando in dote la solidità e i valori di Sogegross, un’azienda italiana a controllo familiare, che negli ultimi anni è cresciuta fino ad arrivare tra i primi quattro operatori del settore”.

“Siamo una delle poche aziende italiane private multiregionali rimaste che investono in sviluppo ed espansione. Il Gruppo, che oltre a Sogegross Cash and Carry comprende le insegne di Basko, Ekom, e Doro, conta in totale 220 punti vendita e ha realizzato lo scorso anno vendite per oltre 750 milioni di euro” afferma l’amministratore delegato del Gruppo, ingegnere Maurizio Gattiglia: “Abbiamo già realizzato, nel solo primo trimestre 2016, ben nove acquisizioni, tra cui queste quattro, che rappresentano un passaggio importantissimo per il nostro sviluppo”.

Sogegross ha una grande competenza per i prodotti freschi (salumi, formaggi, gastronomia e pasta fresca) e freschissimi, dove si presenta con assortimenti ampi e profondi in grado di assolvere alle necessità dei professionisti Ho.re.ca. più esigenti.

Anche per questi nuovi Cash, il prodotto freschissimo (carne – pesce – ortofrutta) proverrà dalla piattaforma del Gruppo di Genova, cui fanno riferimento i produttori selezionati da Sogegross per garantire la costanza qualitativa, propria dell’insegna, in ogni punto vendita.

Sogegross allineerà il format degli attuali negozi a quello dei propri cash con gradualità, garantendo elevati standard di servizio e assortimento ai propri clienti e presidiando con grande impegno l’area dei professionisti del mondo Ho.re.ca, i trasformatori e i rivenditori food.

“Intendiamo avvalerci delle competenze del personale attualmente impiegato nei cash per mettere a punto assortimenti che valorizzino i prodotti del territorio e che riportino al centro del business il rapporto con il cliente professionista, che deve vedere in Sogegross un valido alleato per il miglioramento dei propri conti economici, più che un semplice fornitore” conclude il direttore generale Bonini.

“Il Gruppo Lombardini è ben lieto di augurare un buon e proficuo lavoro al Gruppo Sogegross che con lungimiranza e capacità affronta ed entra in un mercato si complesso ma densamente ricco di opportunità quale è la Lombardia. Ai collaboratori dei punti vendita un augurio di buon proseguimento della loro preziosa attività. Ma un grande augurio, di buona spesa, va riservato agli attuali e futuri Gentili Clienti” afferma Emilio Lombardini. Il Gruppo Lombardini è stato assistito nell’operazione da Matteo Cosmi e Leopoldo Varasi rispettivamente partner e consultant di Fingiaco – advisor finanziario, e dall’avvocato Giorgio Bonomi – advisor legale.

I punti di vendita cambieranno insegna, tornando a utilizzare lo storico marchio Gros Market ma con l’aggiunta “Refreshed by Sogegross”, senza interrompere l’attività, fra Pasqua e la prima settimana di aprile. I cash osserveranno orari più coerenti al mondo ingrosso aprendo ai professionisti già dalle prime ore del mattino e rendendo l’acquisto più agevole per i rivenditori alimentari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.