BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, 4 fermi per furto di biciclette e alcolici foto

Anche nei giorni di mercoledì 23, giovedì 24 e venerdì 25 marzo la Polizia di Stato ha effettuato controlli straordinari nella zona di Treviglio al fine di prevenire furti e rapine.

51 persone identificate, 26 veicoli controllati, 3 fermati per dubbio sulla propria identità e rilasciati dopo i relativi accertamenti e il fotosegnalamento, 2 persone controllate agli arresti domiciliari e 4 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria.

Anche nei giorni di mercoledì 23, giovedì 24 e venerdì 25 marzo la Polizia di Stato ha effettuato controlli straordinari nella zona di Treviglio al fine di prevenire furti e rapine.

In particolare, il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Treviglio, diretto da Angelo Lino Murtas, oltre ai servizi continuativi giornalieri delle Volanti di turno, ha effettuato controlli straordinari principalmente nelle stazioni ferroviarie di Treviglio Centrale e Treviglio Ovest, anche con l’ausilio di 7 Agenti dell’R.P.C.L. (Reparto Prevenzione Crimine della Lombardia con sede a Milano).

Murtas 2

I primi due denunciati erano ricercati da alcune ore in quanto ripresi dalle telecamere dell’Ipercoop mentre tranciavano la catena e rubavano una bicicletta. Accompagnati in Commissariato venivano identificati J.M. di 36 anni e M.A. di 46, cittadini marocchini già noti alle forze dell’ordine. Il più vecchio dei due veniva anche denunciato per non aver ottemperato al provvedimento di espulsione. La bicicletta, nuovissima, veniva restituita al proprietario incredulo per il ritrovamento.

Il terzo, M.R. di 31 anni, cittadino marocchino, veniva trovato in possesso di alcune bottiglie di whisky di marca, ben occultate all’interno dell’abbigliamento, che erano state rubate pochi istanti prima all’interno del supermercato, probabilmente con l’intenzione di essere rivendute. Veniva denunciato per furto e messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione in quanto irregolare sul territorio nazionale.

Quarto, S.N. di 37 anni, cittadino albanese, già noto agli archivi della Polizia, era stato inseguito e bloccato dalla Volante nei pressi della Stazione Ovest a bordo di una bicicletta perché inseguito a sua volta da un uomo a piedi, risultato poi essere il proprietario della bicicletta stessa, a cui era stata rubata da alcuni giorni, e che, poco prima, l’aveva riconosciuta come sua mentre transitava in strada. Dopo il fermo e l’accompagnamento in Commissariato, il 37enne veniva denunciato per ricettazione e messo a disposizione dell’ufficio Immigrazione in quanto a sua volta irregolare sul territorio nazionale. La bicicletta, di valore, è stata restituita al legittimo proprietario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.