BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Moioli, Foppa, Atalanta: per la Bergamo sportiva è stato un weekend storico

E’ stato un weekend storico per la Bergamo sportiva, che domenica 20 marzo, nel giro di poche ore, ha potuto gioire per tre diversi trionfi.

Il primo, senza dubbio il più importante di tutti, ce l’ha regalato Michela Moioli. Poco prima delle 14 l’atleta di Alzano Lombardo ha chiuso la finale dell’ultima gara della Coppa del Mondo di snowboardcross in quinta posizione, mantenendo quel primato nella classifica generale che difendeva con i denti dopo l’impresa compiuta due settimane fa in Svizzera.

Per la 20enne bergamasca si tratta del primo grande trionfo dopo due terzi posti (2013 e 2015) e dopo il bronzo mondiale della passata stagione. Ma è stata una vittoria da brividi: infatti i 390 punti di vantaggio dell’azzurra sulla ceca Eva Samkova erano sembrati sfumare dopo la caduta dell’azzurra in semifinale, mentre la rivale volava e continuava a vincere.

A generiche

Intorno alle 13.15 la seconda gioia per gli sportivi orobici. Grazie ai gol di Gomez e Diamanti l’Atalanta ha messo fine alla crisi battendo con un secco 2-0 il Bologna e tornando – finalmente – a vincere dopo 14 giornate di digiuno, quello stesso digiuno che aveva trascinato i nerazzurri da una tranquilla posizione di medio-alta classifica al pantano della zona calda.

Un Comunale quasi tutto esaurito in ordine di posti ha fatto da splendida cornice al ritorno alla vittoria degli uomini di Reja, facendo diventare quella che potrebbe sembrare una semplice vittoria come tante altre, in una giornata di festa per i calciofili di fede atalantina.

Atalanta gol

Chi pensava che il weekend di trionfi fosse finito, si è sbagliato di grosso. Alle 19.35, infatti, Plak ha messo a terra la palla che ha regalato alla Foppa la sua sesta Coppa Italia, forse quella meno attesa e, proprio questo, ancora più bella ed entusiasmante.

Dopo una battaglia vera e propria con la Pomì Casalmaggiore in semifinale, vinta al tie-brek dopo una rimonta incredibile, le rossoblù di Lavarini domenica hanno letteralmente stracciato la corazza Piacenza, distrutta con un 3-0 che non ha lasciato spazio a repliche.

A generiche

E dopo Michela Moioli e Atalanta, per la Bergamo sportiva è scattata un’altra grande festa. Per una domenica da incorniciare, da ricordare, da tenere stampata nel cuore. Da orgoglio bergamasco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.