BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Una cena in mezzo al lago: così Christo ha scelto il Sebino video

Una passerella galleggiante di oltre tre chilometri, chiamata “The Floating Piers”, che unirà la costa bresciana con Montisola e con il piccolo isolotto di San Paolo. Arriverà sul Lago d’Iseo, dal 18 giugno al 3 luglio, grazie alla straordinaria opera dell’artista americano Christo che attirerà sul Sebino gli occhi di tutto il mondo.

Christo

La passerella di cui tutti già parlano, in realtà, sarà un vero e proprio viale sull’acqua, senza ringhiere ai lati e con le sponde che si abbasseranno; sarà coperta di un inedito tessuto color del sole, che traccerà come un segno di fuoco in mezzo all’acqua.

Come detto, l’opera dell’artista internazionale attirerà sulle coste del Sebino migliaia di persone da tutto il mondo.

Ma cosa ha portato Christo Vladimirov Javacheff (questo il nome completo del genio americano, ma nato in Bulgaria 81 anni fa) a scoprire gli splendori di Montisola e del suo lago?

La storia d’amore tra Christo e il Sebino è iniziata poco più di due anni fa.

L’artista da tempo aveva progettato con la moglie Jeanne-Claude (scomparsa nel 2009) la passerella, ma non aveva mai trovato il posto in cui farla diventare realtà (in Giappone prima, e in Argentina poi la sua idea era stata bocciata).

Christo

E’ stata l’amicizia di lungo corso che lega l’artista a Pietro Beretta (famoso in tutto il mondo per la fabbrica d’armi di famiglia, arrivata con lui alla 15esima generazione, e grande amante dell’arte), a dare il la a tutto: Christo, ospite nella maestosa villa di Beretta sull’isola di San Paolo, alla fine del 2013, è rimasto folgorato dalla bellezza del lago.

L’artista ha subito illustrato il progetto all’imprenditore bresciano, che si è attivato in tempo zero per cercare di mettere in contatto l’entourage di Christo con gli amministratori di Montisola che, a loro volta entusiasti della proposta, hanno messo in moto la macchina organizzativa che tra poco consegnerà al Sebino intero un’opera di inestimabile valore.

Christo

E non è affatto un caso se la passerella galleggiante (ridisegnata in poche settimane dall’artista dopo aver avuto il via libera) si snoderà nella parte sud di Montisola, toccando anche la piccola isola di San Paolo di proprietà della famiglia Beretta. La stessa isola di San Paolo, per l’occasione, sarà aperta per la prima volta al pubblico in tutto il suo splendore: a Sulzano le voci di paese sostengono che anche Silvio Berlusconi, anni fa, si innamorò dell’isolotto, cercando in tutti i modi – e senza fortuna – di acquistarlo.

Si tratterà di un’opera costosissima, forse una delle più costose di Christo: si parla addirittura di 10 milioni di euro, cifra che come al solito Christo finanzia interamente vendendo i propri disegni e i bozzetti preliminari, senza ricorrere a sponsor o sovvenzioni.

Christo

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.