BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il faccia a faccia con Percassi e il ritiro anticipato: l’Atalanta cerca di uscire dalla crisi foto

Domenica all’ora di pranzo arriva il Bologna e l’Atalanta ha assolutamente bisogno di ritrovare quella vittoria che manca da più di cento giorni (sono infatti passati tre mesi e mezzo da Atalanta-Palermo 3-0 del 6 dicembre): in tutto questo tempo, quattordici partite, Cigarini e compagni hanno collezionato la miseria di sei punti (solo uno nelle ultime quattro uscite) e hanno visto il margine sulla terzultima assottigliarsi da +10 a +4.

Così, quello di domenica è diventato uno snodo più che mai decisivo, anche per la panchina di Edy Reja, finora sempre appoggiato dalla società, ma, vista la situazione divenuta improvvisamente delicata, ormai a rischio. E dopo il match interno col Bologna c’è la pausa pasquale: potrebbe essere l’occasione propizia se si optasse per il cambio in corsa.

Soluzione, quella che porterebbe all’esonero del goriziano, alla quale nessuno vorrebbe però arrivare.

Anche per questo mercoledì Percassi ha parlato alla squadra. Un confronto deciso, duro, schietto, col quale il patron ha chiesto a tutti i suoi uomini di prendersi le proprie responsabilità. E la squadra ha scelto di mandare un segnale chiaro e netto, decidendo in piena autonomia di anticipare il ritiro in vista della gara col Bologna: il raduno a Zingonia è stato infatti fissato non per il pomeriggio di sabato, ma per la sera di venerdì.

Reja, intanto, sta pensando di confermare l’undici che a Roma, contro la Lazio, non ha affatto sfigurato. Le udniche ue eccezioni potrebbero essere portate in difesa: Dramè ritroverà la maglia da titolare a sinistra, mentre Masiello si sposterà al centro al posto dello squalificato Toloi, con Conti favorito per l’out di destra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.