BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Bologna, la pausa e il Milan: due settimane cruciali per il destino dell’Atalanta

Due gare al Comunale di fondamentale importanza, due settimane che potrebbero essere decisive per il futuro dell’Atalanta.

I nerazzurri, che stanno vivendo un momento di incredibile difficoltà, non vincono da 14 gare consecutive – e da più di tre mesi – e contro Bologna e Milan dovranno assolutamente cercare di riprendere il cammino sfruttando nel migliore dei modi il doppio turno casalingo.

In mezzo, tra le due delicatissime gare, ci sarà la pausa pasquale: nel weekend del 26-27 marzo, infatti, il massimo campionato si fermerà permettendo così alle squadre di staccare la spina per qualche giorno.

Occasione più favorevole per gli atalantini, quindi, non poteva esserci, con il calendario che offre un piccolo aiuto alla truppa di Reja: il Bologna appare sazio e potrebbe anche pensare di non fare la guerra al Comunale (ma pensare che gli uomini di Donadoni vengano a Bergamo in gita sarebbe una pazzia…); mentre il Milan, dopo un periodo brillante, sembra attraversare un momento di calo psico-fisico. Puntare ai sei punti è quindi un dovere.

Edy Reja

Nel frattempo, occhio alle inseguitrici: il Frosinone avrà due avversarie tutt’altro che semplici come Fiorentina (in casa) e Genoa (a Marassi), mentre il Carpi potrebbe uscire rinvigorito da questo doppio turno con la trasferta di Verona con l’Hellas e la sfida interna col Sassuolo che, sulla carta, appaiono molto più abbordabili rispetto ai due impegni dei ciociari.

Insomma, per l’Atalanta quelle in arrivo sono due gare assolutamente importanti. Da queste si potrebbe capire quale finale di stagione attenderà i tifosi bergamaschi: sarà salvezza senza patemi oppure battaglia (e sofferenza) fino all’ultimo?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.