BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Info-point alla stazione, Brembilla ferma il cantiere: “Lavori non conformi” fotogallery

L'amministrazione comunale di Bergamo ha deciso di bloccare il cantiere per la realizzazione del padiglione informativo alla stazione di Bergamo progettato dall'archistar portoghese Ines Lobo e finanziato in parte da Italcementi.

“Questi lavori non rispettano il progetto originale, i tempi non sono stati rispettati, manca la sicurezza e le maestranze non sono adatte”. E’ mercoledì 9 marzo quando l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Bergamo, Marco Brembilla, con il suo staff fa un sopralluogo al cantiere della stazione di Bergamo per la realizzazione del padiglione informativo. .

Info point stazione di bergamo

Una struttura prevista nel progetto dell’archistar portoghese Ines Lobo, a forma circolare. Progetto finanziato da Italcementi per 150mila euro e per i restanti 100 mila euro dall’amministrazione comunale. La verifica con il direttore lavori, Massimo Locatelli, in confronto con l’assessore all’Urbanistica Francesco Valesini e infine la decisione unanime di Palazzo Frizzoni: bloccare il cantiere.

Info point stazione di bergamo

In termini tecnici si tratta di una risoluzione in danno del contratto. Nella giornata di martedì 15 marzo il Comune di Bergamo ha incontrato l’impresa, la B. & B. Costruzioni Srl di Alessandria, per annunciare la risoluzione del contratto. L’impresa si era aggiudicata i lavori per 227 mila euro più Iva, avendo proposto un ribasso del 27% sulla base d’appalto di 313mila euro circa.

“Si tratta di soldi pubblici e di una consistente donazione privata – dichiara l’assessore Brembilla – per rispetto nei confronti dei cittadini e per la massima trasparenza che caratterizza questa Amministrazione ci è sembrato doveroso fermare i lavori in tempo e comunicarlo alla popolazione”.

Tempo un mese e mezzo e verrà pubblicato un nuovo appalto, quindi cento giorni di cantiere per l’esecuzione dell’opera con la consegna del padiglione per la fine di settembre o le prime settimane di ottobre. “La contestazione all’impresa e gli eventuali danni saranno ovviamente a carico dell’impresa” conclude Brembilla.

“La decisione di sospendere i lavori in corso a Piazzale Marconi per la costruzione del padiglione turistico è stata assunta dal sottoscritto, dal direttore dei lavori e dal responsabile del procedimento – aggiunge l’assessore Brembilla -. Una decisione sofferta ma necessaria, dopo mille richiami, sopralluoghi e verifiche che hanno evidenziato difformità nell’esecuzione dei lavori, nella gestione del cantiere, nelle opere per la sicurezza. Per quanto nei lavori pubblici queste eventualità siano da mettere in conto, per quanto non abbia responsabilità, sono molto amareggiato. Rimango convinto della scelta di sospendere i lavori, a tutela dei contribuenti, della progettista Ines Lobo e di Italcementi che ha donato una cifra considerevole. Adesso chi vuole speculare politicamente lo faccia pure, sono amareggiato ma sereno: e’ stata la scelta giusta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.