BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Internazionali d’Italia Series, grande colpo di Chiara Teocchi: vittoria a Treviso

La bergamasca di Ponteranica vince la gara femminile Open del Gaerne MTB Trophy, mentre Tempier contende a lungo a Fontana la vittoria fra gli uomini

Chiara Teocchi (Team Bianchi Countevail) ha centrato un successo autorevole al Gaerne MTB Trophy, prova inaugurale dell’Internazionali d’Italia Series, disputata a Maser, in provincia di Treviso, domenica 13 marzo. L’atleta bergamasca ha vinto in solitaria la gara Open femminile in un’ora, 17 minuti e due secondi, con 22″ di vantaggio su Lisa Rabensteiner e 1’39” su Serena Calvetti.

“Sono molto contenta di aver vinto oggi – commenta Chiara Teocchi – perché ci tenevo a far bene nel primo confronto stagionale con le mie avversarie italiane. Io e Lisa siamo andate via al primo giro, abbiamo fatto gran parte della gara insieme. Poi, al terzo giro, in discesa, ho provato a guadagnare qualche metro. Sono rimasta sola e sono riuscita a conservare il mio vantaggio fino alla fine”.

Il team diretto da Massimo Ghirotto si è messo in evidenza anche nella gara Open maschile, con Stephane Tempier che ha conteso il successo finale a Marco Aurelio Fontana, primo con un vantaggio di soli 4 secondi sul francese. Prestazione di qualità, quella di Tempier, protagonista di un emozionante testa a testa fino all’ultimo giro. Sempre nella gara maschile, Gerhard Kerschbaumer (Team Bianchi Countervail) si è piazzato decimo e Jan Vastl dodicesimo assoluto e terzo degli Under 23.

In gara a Maser anche Marco Gozzi e Simone Minotti fra gli Esordienti: rallentato da una foratura dopo un avvio positivo, Gozzi ha chiuso 30° fra i nati nel 2003, mentre Minotti si è classificato 13° fra gli Esordienti secondo anno.

LE BICI DEL TEAM
Bianchi equipaggia il team con tre modelli top di gamma in carbonio, progettati per performance estreme, dotate di un telaio full carbon rigido e leggero grazie all’impiego di tecnologie esclusive Bianchi e alla geometria reattiva XC. Chiara Teocchi ha utilizzato la Methanol 27 SL (27.5”), così come i due atleti del team Junior. Tempier ha gareggiato con Methanol 29.1 SL (29”), Kerschbaumer e Vastl con Methanol 29.1 Full Suspension (29”).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.