BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Due incidenti alla rotonda killer, l’ex tronista cerca il soccorritore fotogallery

Due incidenti nel giro di pochi minuti alla rotonda killer di Casirate d'Adda. Sul posto l'ex tronista Stella Germanò rimasta vittima del rondò che lancia un appello: cerco chi mi ha salvato quella notte.

Stella Germanò, ex tronista di “Uomini e Donne” originaria di Pandino, è rimasta vittima di un grave incidente il primo di gennaio del 2016 (leggi qui).

Rotonda Casirate

La donna si era ribaltata con la sua auto nella rotonda situata poco prima dell’ingresso del casello dell’autostrada Brebemi di Casirate d’Adda. Nel pomeriggio di sabato 12 marzo l’ex tronista è ritornata sul posto per mostrare ad un amico il luogo dell’incidente che da quel giorno ha decisamente segnato la sua vita e che l’ha costretta in ospedale per diverso tempo.

La 61enne, vista la presenza della stampa, ha approfittato per lanciare un appello a colui che, nella serata dell’incidente, l’ha assistita fino all’arrivo dei soccorsi. Un appello lanciato anche da Maria de Filippi durante una puntata di Uomini e Donne.

Intorno alle 16 di sabato 12 marzo, poco prima del suo arrivo, proprio in quella rotonda un centauro che viaggiava in direzione dell’incrocio assieme ad altri 3 amici è finito, dopo aver perso il controllo della due ruote forse a causa della ghiaia presente in prossimità della precedenza, nella conca in mezzo alla rotatoria. Nulla di grave per il 40enne di Antegnate trasportato all’Ospedale di Treviglio per gli accertamenti del caso.

Di lì a poco, alla presenza dei giornalisti, una Passat con a bordo una famiglia avrebbe rallentato appena in tempo schivando all’ultimo momento l’uscita di strada. Solo qualche minuto dopo, però, un’altra vettura ha alla cui guida si trovava un 25enne di Pontirolo diretto a Melzo per lavoro è finita nello sterrato senza gravi conseguenze per il guidatore.

Portiere, specchietti, paraurti e cerchioni di ogni genere: lo scenario che si presenta nel mezzo della rotatoria killer è riconducibile ad un vero e proprio cimitero delle automobili. Un’inquietante testimonianza della pericolosità di quell’incrocio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.